Il Milan si rialza: Calhanoglu e Theo stendono il Benevento

Il Milan si rialza: Calhanoglu e Theo stendono il Benevento
Sportal SPORT

1 Maggio 2021. Tre punti fondamentali per i rossoneri nella corsa a un posto in Champions League.

Bisogna però attendere il quarto d'ora della ripresa perché i rossoneri diano un indirizzo definitivo al match, riuscendoci con Theo Hernandez, bravo a gestire l'imbeccata di Ibrahimovic, partito sul filo del fuorigioco

Che sia una sfida diversa dalle due precedenti si vede già dai primissimi minuti: ce ne vogliono appena 6, infatti, perché Hakan Calhanoglu riesca a chiudere una combinazione con Saelemaekers, sfruttando il velo di Kessie per concludere indisturbato a rete, superando Montipò. (Sportal)

Su altre testate

Il Benevento non molla e ci prova con Ionita (82’) e Gaich (86’), entrambi ‘murati’ da un attento Tomori Serie A Riparte il Milan: 2-0 al Benevento e secondo posto Riscatto dei rossoneri che regolano i campani con un gol per tempo (Calhanoglu e Theo Hernandez) e, in attesa del match dell'Atalanta, si riportano dietro l'Inter a quota 69 punti. (Rai News)

Lotteremo fino alla fine, daremo tutto. Ci crediamo fino alla fine, siamo apparsi un po' stanchi ma adesso stiamo bene. (TUTTO mercato WEB)

Dopo due sconfitte consecutive il Milan torna alla vittoria. I sanniti restano terzultimi con 31 punti a -5 dal Genoa. (Pianetagenoa1893.net)

Pioli: "Con Ibrahimovic è un altro Milan, grande reazione"

F. Inzaghi. Arbitro: Calvarese. Ammoniti: Bennacer, Castillejo, F. Inzaghi. OMNISPORT | 01-05-2021 23:15 (Virgilio Sport)

Il Benevento incassa il colpo e prova subito a reagire, con Lapadula che su un lancio di Viola si infila tra i centrali rossoneri ma poi grazia Donnarumma calciando fuori con l'esterno sinistro (11'). Il Milan si rialza dopo le due sconfitte di fila incassate da Sassuolo e Lazio, stende il Benevento a San Siro (2-0) e resta aggrappato alla zona Champions League , tornando momentaneamente secondo a +1 sull' Atalanta e a +3 sul Napoli e sulla Juve prossima avversaria nello scontro diretto allo Stadium. (Tuttosport)

Gli piace agire da regista offensivo e così crea spazio agli altri, non averlo avuto per tanto tempo ci ha penalizzato ma ora per fortuna sta bene". Senza spirito di squadra del resto non si va da nessuna parte, tanto meno noi che siamo una squadra forte ma non abbastanza da rinunciare alle rincorse e al sacrificio". (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr