Enrico Michetti e i candidati no vax e fascisti che non può più cacciare in alcun modo

Enrico Michetti e i candidati no vax e fascisti che non può più cacciare in alcun modo
Fanpage.it INTERNO

Michetti prende le distanze, a parole, dai candidati no vax e fascisti. Benevento, ha detto Michetti oggi a SkyTg24, “ha fatto delle dichiarazioni che non sono in linea con i 12 articoli fondamentali della Costituzione, dove vengono citati i diritti inviolabili dell'uomo.

Il nome di questi candidati comparirà nelle liste elettorali e non è vero, come dice Michetti, che non sono stati candidati esponenti di CasaPound nelle liste a suo sostegno

Ma tutti resteranno candidati e porteranno voti e preferenze allo schieramento guidato dal professore. (Fanpage.it)

Su altre fonti

In caso di sfida a due tra Gualtieri e Michetti, il deputato dem vincerebbe con il 58,5 per cento delle preferenze. Calenda, secondo tutti i sondaggi batterebbe tutti, compreso l’avvocato del centrodestra con un netto 61,6 per cento dei voti (Il Riformista)

La sindaca Virginia Raggi, invece, corre più veloce del Movimento 5 stelle e delle sei liste civiche (al 16%). In ogni caso è improbabile pensare a un ballottaggio diverso di quello tra Michetti e Gualtieri. (L'HuffPost)

Caso Francesca Benevento, candidata no vax e antisemita. Se all'interno delle mie liste ci sono persone non in linea con questi principi verranno estromesse. (Quotidiano.net)

Michetti non sa più che dire sui vaccini per non deludere i no vax

Sulla candidata no vax Francesca Benevento, Michetti prende le distanze: “Non possiamo farla ritirare ma le verrà tolto il nostro simbolo. E sulla no vax Benevento: "Non possiamo farla ritirare, ma le verrà tolto il nostro simbolo". (Adnkronos)

Il candidato sindaco di Roma del centrodestra Enrico Michetti è primo per preferenze col 31 per cento. In caso di una sfida a due tra Gualtieri e Michetti, infatti, il deputato democratico vincerebbe con il 58,5 per cento dei voti. (Open)

Se lo Stato ritiene necessario il vaccino ha la facoltà di porre l’obbligo, viceversa se non ritiene utile porre l’obbligo allora esiste la libertà di scelta Ma Enrico Michetti continua a non prendere posizione sul tema dell’anno (o degli ultimi due anni) e continua a celarsi dietro una nebbia elettorale che lo porta al continuo ammiccamento alla platea no vax. (neXt Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr