Unicredit, ecco mire e stilettate di Orcel (a Mustier?)

Startmag Web magazine ECONOMIA

LA DEBOLEZZA DEL MARGINE DI INTERESSE DI UNICREDIT. La debolezza del margine di interesse, ha spiegato, + dovuta in parte a ‘fattori esogeni’, ma anche “alla rigorosa propensione al rischio mantenuta dalla banca nel 2020′.

AVVERTIMENTI E AUSPICI DI ORCEL. Tuttavia, ha avvertito Orcel, “qualsiasi trasformazione di questo tipo in un’istituzione delle dimensioni di Unicredit richiederà tempo.

Sebbene questi tre temi centrali guidino il nostro percorso strategico, ci sono molti altri argomenti che affronteremo nel nuovo piano”

Che cosa ha detto l’amministratore delegato di Unicredit, Orcel, commentando i risultati del primo trimestre realizzati prima del suo arrivo in banca al posto di Mustier. (Startmag Web magazine)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Un utile ben oltre le stime degli analisti in confronto con una perdita consistente dello stesso periodo dell'anno scorso che era stata determinata da rettifiche per il covid-19 e da poste straordinare. (IL GIORNO)

Si conferma la politica di distribuzione ordinaria del 50 per cento dell’utile netto sottostante, con il 30 per cento tramite dividendo in contanti (Finanzaonline.com)

I tre punti chiave, che a detta degli esperti della banca inglese possono sostenere il titolo, sono l’accelerazione degli AuM in Italia, che suggerisce un nuovo focus sulle attività commerciali; un costo del rischio particolarmente basso nel primo trimestre, e infine i buffer di capitale continuano a espandersi. (Finanzaonline.com)

L’alternativa è BancoBPM, che porterebbe ora circa 4 miliardi di Dta. Per Unicredit, Mps varrebbe circa 3,6-3,8 miliardi dai precedenti 2,5 miliardi. (Wall Street Italia)

AVVERTIMENTI E AUSPICI DI ORCEL. Tuttavia, ha avvertito Orcel, “qualsiasi trasformazione di questo tipo in un’istituzione delle dimensioni di Unicredit richiederà tempo. QUANDO SARA’ PRESENTATO IL NUOVO PIANO DI UNICREDIT. (Startmag Web magazine)

Il responsabile finanziario Stefano Porro aggiunge che “l’utile netto sottostante è migliorato nel primo trimestre a 0,9 miliardi di euro Presentando i bilanci del primo trimestre 2021 il nuovo amministratore delegato di Unicredit Andrea Orcel si è dimostrato possibilista riguardo ad un’acquisizione di Monte dei Paschi. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr