Teneva soldi nella cuccia del cane. La senatrice Pd Cirinnà: “Il terreno dove sono stati trovati i 24 mila euro è mio, ridatemeli”

Teneva soldi nella cuccia del cane. La senatrice Pd Cirinnà: “Il terreno dove sono stati trovati i 24 mila euro è mio, ridatemeli”
La Stampa INTERNO

I legali della parlamentare dicono che sarebbe lei la legale rappresentante di CapalBiofattoria e che quindi quel denaro spetterebbe a lei e soltanto a lei.

Ma allora l’inchiesta si era conclusa con un nulla di fatto e la richiesta di archiviazione.

Non dello stesso parere il gip che sostiene che «la richiesta di restituzione della Cirinnà non può essere accolta, poiché opera in questo caso la disciplina delle cose ritrovate». (La Stampa)

Ne parlano anche altre fonti

Intanto le banconote contese restano sotto sequestro” conclude l’articolo In vista dell'udienza dello scorso 6 giugno, la senatrice ha reiterato la richiesta del denaro, specificando (questa volta) di volerlo devolvere all'associazione antiviolenza Olymbia De Gouges”. (Adnkronos)

Il giornale scriveva infatti, e la notizia si è diffusa sui social e su numerosi canali di informazione, che la Cirinnà aveva reclamato la proprietà di quei 24mila euro per darli in beneficenza. La senatrice del Pd Monica Cirinnà scrive al Messaggero per rettificare l’articolo di ieri del quotidiano sui 24mila euro ritrovati nella cuccia del cane di famiglia. (Secolo d'Italia)

Monica Cirinnà non ci sta, e sbotta tacciando di fake news tutti coloro che, in seguito all'uscita di un articolo de Il Messaggero, pensano che la senatrice del Pd abbia chiesto per sé quella somma di denaro ritrovata la scorsa estate. (LA NAZIONE)

Monica Cirinnà chiede i 24mila euro ritrovati nella cuccia del cane, il giudice dice no

Grande Fu un momento durissimo per i Montinnà, abbandonati perfino dalla servitù asiatica, “ingrata anche perché in regola con tutti i contributi” (si vede che per la compagna Monica questo era un surplus di cui esser grati). (Nicola Porro)

«Quei soldi sono miei, li darò in beneficenza all'associazione antiviolenza Olymbia De Gouges», avrebbe detto la deputata democrat ai magistrati che hanno congelato la somma, senza che i segugi della Procura siano riusciti a dimostrarne la provenienza illecita. (ilGiornale.it)

L'istanza dell'esponente Pd. Attraverso il suo avvocato Giovanni Gori la senatrice ha chiesto al Gip di “disporre la restituzione” della somma in suo favore, opponendosi alla confisca chiesta dal pm. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr