Covid e Omicron 5, aumentano contagi. Rischio ondata estiva, Sicilia la più esposta

Covid e Omicron 5, aumentano contagi. Rischio ondata estiva, Sicilia la più esposta
Tp24 SALUTE

Per non esser contagiati «da Omicron 5 non basta aver avuto il Covid e l'avere fatto tre dosi», ha aggiunto Pregliasco a Radio1.

Anzi, Omicron 5 sta facendo aumentare i contagi e i ricoveri per la prima volta dopo mesi di discesa.

«Diciamo che Omicron 5 è quattro volte tanto un'influenza forte»

Il picco regionale di nuovi casi è stato registrato nelle province di Catania (424/100.000) e Siracusa (415/100.000). (Tp24)

Ne parlano anche altre fonti

La possibilità che dai grandi concerti di questi giorni possano nascere focolai è concreta» Ma nelle persone fragili può bastare poco per costituire un rischio serio. (Corriere Fiorentino)

Omicron 5, Bassetti contro Pregliasco: «Non so come fa a fare previsioni sul picco a fine luglio». La variante Omicron 5 del virus SarsCoV2 «può avere la capacità di sfuggire anche alla quarta dose di vaccino». (ilmattino.it)

Secondo il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, tuttavia, "se l’obiettivo è convivere con il virus allora dobbiamo concentrarci più sui sintomatici. La variante Omicron 5 spinge i contagi Covid in Italia e per molti esperti si sta osservando una nuova ondata estiva, con il picco si potrebbe avere a fine luglio. (Adnkronos)

Biagetti: "La curva dei contagi è in risalita"

Ma mentre il dato ufficiale parla di 600 mila positivi, gli esperti avvertono che potrebbero essere molti di più. Questo ci porta a stimare che i positivi in questo momento siano tra 2,5 e 3 milioni, mentre il dato ufficiale è sotto ai 600mila». (Open)

Omicron 5, i sintomi. Cascio spiega: “Tutto inizia con il mal di gola, il primo, vero sintomo che qualcosa non va. “Non è più grave – dice Cascio – nella stragrande maggioranza dei casi ha sintomi lievi, anche assenti (Quotidiano di Sicilia)

"Al momento in ospedale ci sono 32 ricoverati perché positivi al tampone. "Al di là degli allentamenti, sacrosanti, delle restrizioni, dobbiamo ricordarci che il virus segue le sue vie di trasmissione a prescindere dai decreti. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr