L'immenso “Neruda” di Pablo Larraín

Cile, 1948, Guerra Fredda. Dopo aver accusato il governo e il presidente Gabriel González Videla – da lui stesso inizialmente sostenuto – di aver tradito il partito comunista ed il governo, Pablo Neruda è costretto a fuggire dal Paese. In questo ... Fonte: L'Opinione L'Opinione
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....