Inchiesta asl, Sospiri su avviso di garanzia e sequestro del telefono: "Attendo fiducioso e con estrema serenità le verifiche"

IlPescara INTERNO

Ora attendo fiducioso l’esito di tali verifiche con estrema serenità sia sul versante delle presunte assunzioni sia su quello dei presunti finanziamenti elettorali»

Come anticipato dai servizi giornalistici, mi è stato chiesto di consegnare il mio Iphone per consentire approfondimenti d’indagine su presunte conversazioni, e ovviamente l’ho affidato nelle mani degli inquirenti.

«Questa mattina», dice il presidente del consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, «in riferimento all’inchiesta inerente l’imprenditore Marinelli emersa nei giorni scorsi, ho ricevuto un avviso di garanzia nel quale mi si addebitano rapporti con lo stesso imprenditore Marinelli per assunzioni e finanziamenti che avrebbero dovuto avere presunte ricadute elettorali. (IlPescara)

Se ne è parlato anche su altri giornali

I due esponenti politici sono indagati assieme ad altri 13: la Procura ha messo nel mirino appalti sia nella sanità che nella fornitura di altri servizi. Febbo, ex assessore regionale alle Attività produttive e al Turismo, è indagato per corruzione, Sospiri per corruzione e associazione per delinquere. (Onda Tv)

Accuse contestate, ma tutte ancora da verificare, per lui ed altre 5 – 6 persone, sono Associazione a delinquere, corruzione e turbativa d’asta. Nell’ambito delle indagini della Procura di Pescara riguardanti il gruppo imprenditoriale di Vincenzo Marinelli, eseguita una perquisizione domiciliare dal capogruppo di Forza Italia alla Regione Mauro Febbo. (Rete8)

Tra gli indagati ci sarebbe anche l’ex assessore alla Sanità, Silvio Paolucci. (Il Capoluogo)

Ci sono anche Lorenzo Sospiri, presidente del consiglio regionale, e Mauro Febbo, ex assessore e attuale consigliere regionale, tra gli indagati nell'inchiesta della Procura di Pescara riguardante, da metà aprile, l'imprenditore della sanità, Vincenzo Marinelli (IlPescara)

Sequestrato il telefonino del presidente del Consiglio regionale. Le attività sono state disposte dalla Procura di Pescara nell’ambito di un’inchiesta sugli affari dell’imprenditore della sanità, Vincenzo Marinelli, che conta oltre 15 indagati. (emmelle.it)

I controlli sono eseguiti da una società terza specializzata nel settore 'UFFICIO DI FEBBO E SEQUESTRATO IL TELEFONINO DI SOSPIRI, SI INDAGA ANCHE PER FORNITURE IN RADIOLOGIA ALL'OSPEDALE MAZZINI DI TERAMO. (Certa stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr