Covid Italia, 20 febbraio: 14.931 nuovi casi e 251 morti

Covid Italia, 20 febbraio: 14.931 nuovi casi e 251 morti
RagusaNews INTERNO

Sono 14.931 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri erano +15.479, qui il bollettino).

E gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 384.623, pari a +2.175 rispetto a ieri (-2.053 il giorno prima)

I decessi odierni sono 251 (ieri erano +353), per un totale di 95.486 vittime da febbraio 2020.

Sale così ad almeno 2.795.796 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. (RagusaNews)

Ne parlano anche altre fonti

Le vittime sono invece 251, ieri erano state 353. Sono stati 306.078 i test (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. (Corriere del Ticino)

La strategia delle istituzioni è stata avviata quando la situazione era già grave e per questa ragione ha potuto svilupparsi con molta difficoltà. Una criticità è che sono aumentati il frastuono e il rumore di fondo provocando quello che viene chiamato “sciame comunicativo” (Sky Tg24 )

Milano, 21 feb. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute (LaPresse)

Coronavirus: 14.931 positivi, 251 vittime

Calano positivi e vittime del covid in Italia, a fronte di un leggero aumento dei test nelle ultime 24 ore in Italia. Il tasso di positività è del 4,8%, ieri era stato del 5,2% (quindi c'è un calo dello 0,4% in 24 ore). (l'Adige)

Sono 14mila 931 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri sono stati 15mila 479). Ministero della Salute - 14mila 931 i nuovi casi - Meno contagi con più tamponi (306mila 078). Condividi la notizia:. (Tuscia Web)

È quindi opportuno farli valutare immediatamente dal pediatra che, in base alla sintomatologia, predispone il tampone per verificare un’eventuale positività». L’infezione al nido. È stato colpito duramente il nido di Siziano: si sono contati 11 casi positivi, con 7 educatrici contagiate, 2 ausiliarie e 2 bambini. (La Provincia Pavese)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr