Riforma sanità Marche 2022, la rivoluzione è legge

Riforma sanità Marche 2022, la rivoluzione è legge
il Resto del Carlino INTERNO

La legge 128 di riorganizzazione del modello sanitario marchigiano rivoluziona la sanità regionale : istituisce cinque Ast (Aziende sanitarie territoriali di Ancona, Ascoli, Fermo, Macerata e Pesaro-Urbino), tutte con personalità giuridica.

Le funzioni tecniche Asur saranno assorbite dall’Agenzia regionale sanitaria, che avrà solo un ruolo di mero coordinamento, ad esempio per le procedure di acquisto centralizzato dei beni. (il Resto del Carlino)

Ne parlano anche altre testate

"Andiamo verso verso un modello di sanità “Ancona-centrico”, rendendo ancora più difficile trovare il personale, in quanto Marche Nord era un elemento di attrazione per gli specialisti che verrà meno. (il Resto del Carlino)

«Come sempre accade quando si scrivono pagine di storia e si dà vita a cambiamenti epocali, ci saranno tante sfide da affrontare non prive di insidie, di difficoltà e di scelte che dovremo compiere nei prossimi mesi – conclude in sintesi il commissario della Lega Marche Riccardo Augusto Marchetti – Ma siamo convinti che il cambio di passo che ci hanno chiesto i marchigiani deve essere il nostro obiettivo e la nostra forza. (Cronache Fermane)

Oggi inizia la terza puntata della saga sulla riforma sanitaria, definita «epocale» dalla relatrice di maggioranza e coordinatrice di Fratelli d’Italia Elena Leonardi E l'addio agli ospedali di I livello è uno schiaffo agli eroi del Covid» LA RIFORMA Sanità, finisce l'era di Marche Nord come azienda ospedaliera. (corriereadriatico.it)

Sanità: dopo 3 giorni dibattito ok riforma modello Marche

di Lorenzo Monachesi. "Ritengo che che questa riforma sanitaria approvata dal consiglio regionale sia avventata, sbagliata per alcuni passaggi e inattuabile dal primo gennaio: il timore è che aumenteranno le difficoltà per i cittadini che si avvicineranno alla sanità delle Marche". (il Resto del Carlino)

“Siamo stati coerenti nei confronti dei nostri elettori, della maggioranza dei marchigiani che ha appoggiato la nostra piattaforma programmatica portandoci alla guida della Regione. "Decisioni non più centralizzate" di Picchio News Stampa PDF. (Picchio News)

Il provvedimento ha raccolto il voto favorevole della maggioranza, la contrarietà del Pd e di Rinasci Marche, e l'astensione di M5s e Simona Lupini (Gruppo Misto). In sintesi, a livello organizzativo, saranno Enti dello stesso servizio le nuove Ast di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro - Urbino; l'Azienda Ospedaliero Universitaria delle Marche e l'Inrca di Ancona. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr