Riscossione: dilazioni di pagamento e riapertura Rottamazione

PMI.it INTERNO

Rateazione. I contribuenti con piani di rateazione con l’Agente della riscossione in essere all’8 marzo 2020, quindi rimasti bloccati durante lo stop alla riscossione, decadono dopo il mancato pagamento di 18 rate invece di 10

Più tempo per pagare le cartelle di pagamento notificate fra settembre e dicembre 2021, proroga a fine novembre per la riammissione a Rottamazione e Saldo e stralcio, allungati i termini delle rateazioni scadute. (PMI.it)

Ne parlano anche altre testate

Dl Fisco, rateizzazione cartelle, rottamazione-ter, saldo e stralcio. Che, se non pagate, determinano la decadenza dalla rateizzazione concessa. Rifinanziati quarantena, congedi e Cig Covid. È previsto il rifinanziamento per le misure adottate al fine dell’equiparazione della quarantena per Covid 19 alla malattia (Blitz quotidiano)

Ma anche un contributo diretto del 35% per i lavori tra i 500mila euro e i dieci milioni Il Fondo assegno universale e servizi alla famiglia è incrementato di sei miliardi di euro annui a decorrere dall’anno 2022. (Avvenire)

L’articolo 2 stabilisce invece che le cartelle esattoriali notificate dal primo settembre 2021 al 31 dicembre 2021 possono essere pagate in 150 giorni anziché 60. L’articolo 2 stabilisce invece che le cartelle esattoriali notificate dal primo settembre 2021 al 31 dicembre 2021 possono essere pagate in 150 giorni anziché 60 (Quotidiano di Ragusa)

Il 31 ottobre, infatti, l’agenzia delle Entrate- Riscossione (Ader) procederà allo stralcio automatico per i contribuenti in possesso di cartelle che hanno redditi imponibili fino a 30mila euro. Al consueto appuntamento degli acconti di imposte di fine anno si vanno ad aggiungere anche i pagamenti in extremis della pace fiscale. (Il Sole 24 ORE)

Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti. Tenuto conto degli effetti conseguenti all’emergenza epidemiologica Covid-19, nel decreto appena approvato sono anticipate diverse misure indifferibili e urgenti. (Fiscoetasse)

Pertanto il provvedimento interviene, in primo luogo, con modifiche al Decreto legislativo 81/2008 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. FISCO. In considerazione degli effetti economici derivanti dall’emergenza Covid-19, sono adottate alcune norme volte a tutelare i contribuenti maggiormente in difficoltà. (Noi Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr