Abrignani: "Omicron come l'influenza? Probabile, ma solo per i vaccinati"

Abrignani: Omicron come l'influenza? Probabile, ma solo per i vaccinati
Per saperne di più:
triestecafe.it SALUTE

A dirlo Sergio Abrignani, immunologo dell’università Statale di Milano e componente del comitato tecnico scientifico in un’intervista al Corriere della Sera

Solo per i vaccinati essere contagiati dal Sars-CoV-2 potrebbe essere come prendere l’influenza che infetta ogni inverno milioni di persone, è letale in circa lo 0,1% dei casi ed è pericolosa soprattutto per gli ultra 70enni con patologie croniche importanti". (triestecafe.it)

Su altre fonti

Insistito La scorsa primavera, prima dell’inizio della vaccinazione di massa, il COVID-19 in Italia rappresentava il 2-3 per cento dei decessi. ha commentato Abrignani Non ha senso somministrare una quarta dose dello stesso vaccino due o tre mesi dopo la vaccinazione precedente. (Corriereagrigentino.it)

Io vedo che il nostro reparto si sta di nuovo riempendo e tra i pazienti più gravi molti sono stati contagiati dalla Omicron. Il professor Massimo Andreoni è il direttore scientifico della Simit, la società italiana malattie infettive e tropicali. (ilmessaggero.it)

La sua domanda è se l’Italia è pronta a “tollerare 3-4 mila decessi per Covid al mese per 4-5 mesi l’anno in cambio di una vita di nuovo normale“ Abrignani sul Covid come un’influenza. Intervistato dal Corriere della Sera, l’esperto ha rigettato l’idea per cui il coronavirus sia diventato come un raffreddore (“Non scherziamo, il virus del raffreddore non uccide“) ammettendo che probabilmente potrebbe diventare simile ad un’influenza. (Notizie.it )

Ispi, Matteo Villa: Omicron simile a un'influenza solo per vaccinati

Diverso sarebbe fare una quarta dose di vaccino disegnato contro la variante Omicron. Abrignani: "No alla quarta dose di vaccino anti coronavirus". "Sulla base delle conoscenze immunologiche scaturite dallo studio in 50 anni dei moderni vaccini, non ha molto senso ripetere una quarta dose a 2-3 mesi dalla terza con un preparato non aggiornato. (triestecafe.it)

No a richiamo ogni pochi mesi. Quanto al richiamo vaccinale ripetuto ogni pochi mesi, come sta avvenendo in Israele, l'immunologo sostiene che «sulla base delle conoscenze immunologiche scaturite dallo studio in 50 anni dei moderni vaccini, non ha molto senso ripetere una quarta dose a 2-3 mesi dalla terza con un preparato non aggiornato. (leggo.it)

La vaccinazione, al contrario, riduce la letalità plausibile del Covid a livelli dell’influenza. Risposta che, analizzando, sulla base dei dati a disposizione, il tasso di letalità plausibile per classi d’età, è negativa. (Metropolitano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr