Covid, definite le aree: Veneto in giallo

Covid, definite le aree: Veneto in giallo
VicenzaToday SALUTE

"La Lombardia resta gialla", ha annunciato su Facebook Attilio Fontana.

Azioni mirate a mantenere la Lombardia il più possibile libera da restrizioni

La Lombardia resta in zona gialla, così come il Lazio.

Il presidente della regione ha poi aggiunto che "siamo intervenuti con limitazioni localizzate per contenere meglio, tracciare e isolare i piccoli focolai.

Nessuna regione in zona rossa, anche se alcune ordinanze locali restrittive rimangono in vigore ad esempio a Perugia in Umbria (VicenzaToday)

Ne parlano anche altre testate

Il Veneto, alla luce dei dati presentati dalla Regione e annunciati dal presidente Luca Zaia, resta giallo: «Noi abbiamo degli indicatori che ci fanno assolutamente pensare che saremo in zona gialla. (la Nuova di Venezia)

Coronavirus, Luca Zaia sfida il governo: "Zona gialla, gli indicatori parlano chiaro". 19 febbraio 2021. Luca Zaia confida che il suo Veneto diventi presto zona gialla. E questi ci servono per mangiare, vivere, aprire le scuole, garantire i trasporti, le cure ai cittadini, la cultura e l'ambiente. (Liberoquotidiano.it)

I dati relativi alla pandemia da coronavirus in Italia peggiorano in linea generale e il principale indicatore, vale a dire l'indice Rt medio a livello nazionale che segnala la velocità di trasmissione del virus, è salito rispetto alla scorsa settimana. (VeronaSera)

Ecco perché diventano assolutamente importanti l’ampiezza e la velocità della campagna vaccinale, anche rispetto alla probabile formazione e diffusione di nuove varianti che invece ai vaccini potrebbero non rispondere. (Oggi Treviso)

Venezia, 19 Febbraio 2021 - Il Veneto rimane in zona gialla. A oggi siamo da zona gialla, ma siamo ormai circondati: ad esempio in Alto Adige la situazione è pesante. (il Resto del Carlino)

(LaPresse) – Le attuali restrizioni anti-Covid hanno compromesso un recupero nel 1° trimestre e “rischi al ribasso emergono riguardo al ritmo di aumento dei vaccinati: deve essere più rapido per raggiungere le soglie obiettivo fissate a livello UE entro giugno”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr