Microinnovazione digitale, a luglio bando da 185 mila euro con contributi a fondo perduto

Microinnovazione digitale, a luglio bando da 185 mila euro con contributi a fondo perduto
Toscana Notizie INTERNO

Nella Sala Cerimonie del palazzo comunale di Livorno è stato presentato oggi il nuovo bando della Regione destinato a sostenere la microinnovazione digitale delle imprese dell’area di crisi industriale complessa, per il rilancio competitivo dell’area costiere livornese.

Il bando, come ha annunciato l’assessore Marras, ha già avuto il via libera da parte della giunta regionale e uscirà attorno a metà luglio. (Toscana Notizie)

Su altri media

Scadenza dichiarazione dei redditi e contributi a fondo perduto, proroga? Con un’eventuale proroga della scadenza della dichiarazione dei redditi 2021, collegata ai contributi a fondo perduto perequativi, il pagamento degli importi rischierebbe di arrivare in ritardo. (Informazione Fiscale)

Proroga contratti a termine senza causale, platea più ampia per quelli di solidarietà, blocco licenziamenti per alcuni specifici settori industriali, particolarmente colpiti dalla crisi, accompagnandolo con ammortizzatori sociali: sono misure del pacchetto lavoro nell’ambito della conversione in legge del dl Sostegni bis. (PMI.it)

Il giorno 7 giugno il Ministro dell’economia Daniele Franco, in audizioni in Commissione Bilancio della Camera, ha riferito sulle misure dei sostegni all'economia previste dal Governo. (Fiscoetasse)

Fondi alluvione Vibo, Spirlì: «Nessuno scippo, i 15 milioni sono ancora disponibili»

Comune di Costabissara: bando per la concessione di un contributo a fondo perduto. Comune di Costabissara: bando per la concessione di un contributo a fondo perduto. Confartigianato plaude all’iniziativa, a favore delle attività economiche danneggiate dall’emergenza epidemiologica da Covid -19. (Le notizie di Confartigianato Imprese Vicenza)

I nuovi beneficiari, cioè coloro che intendono richiedere i contributi a fondo perduto messi in campo dal Decreto Sostegni Bis, potranno inoltrare la propria domanda la settimana successiva, in pratica, a partire dal 23 giugno. (The Wam.net)

I fondi destinati alla città – conclude Spirlì – aspettano soltanto di essere utilizzati per far fronte, finalmente, ai devastanti effetti di quella tragica alluvione, le cui ferite sono, purtroppo, ancora sotto gli occhi di tutti». (Corriere di Lamezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr