Attenzione a questi movimenti, potrebbero far scattare i controlli del Fisco

Attenzione a questi movimenti, potrebbero far scattare i controlli del Fisco
ContoCorrenteOnline.it ECONOMIA

Alcune operazioni possono risultare rischiose e comportare dei seri provvedimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Il Fisco è sempre vigile in tal senso ed è pronto a sanzionare chi non rispetta le regole.

Scopriamo quali sono. In sede di compilazione della dichiarazione dei redditi bisogna prestare attenzione ad ogni singolo particolare onde evitare di incappare in errore deleteri.

Per questo è bene essere sempre informati sulle questioni legate ai movimenti economici e bancari, anche perché le multe e le ripercussioni possono essere alquanto importanti. (ContoCorrenteOnline.it)

Su altri media

Questionari del fisco: difficile difendersi. C’è anche un altro problema che potrebbe innescarsi se non si risponde ai questionari fiscali. A partire dall’accertamento induttivo, che scatta subito se non si risponde ai questionari fiscali. (The Wam.net)

I contribuenti, in relazione alle citate comunicazioni di anomalie, potranno fornire chiarimenti e precisazioni utilizzando lo specifico software gratuito reso disponibile dall’Agenzia delle entrate, sul sito istituzionale. (Parlamento, Gazzetta Ufficiale, Agenzia Governative, Giurisprudenza in materia tributaria, autori)

Contribuenti e intermediari, infatti, possono richiedere il credito d’imposta dal 4 ottobre al 4 novembre 2021 tramite l’apposito servizio web dedicato oppure attraverso i consueti canali telematici dell’Agenzia delle Entrate. (idealista.it/news)

Questionari del fisco, perché rispondere e cosa si rischia

Nel 2020 in Italia calo del 9,2% della domanda primaria di e. Decreto Semplificazioni-bis: le novità per l'edilizia e l'am. (CASA&CLIMA.com)

Quasi 23 milioni di utenti usano SPID, oltre 22 quelli che hanno scelto la CIERead More L'articolo (HelpMeTech)

Il contribuente, inoltre, venuto a conoscenza dell’anomalia, può fornire i chiarimenti utili a giustificarla aggiungendo elementi rispetto ai dati in possesso dell’amministrazione. Dove e come. Le suddette informazioni sono disponibili nel cassetto fiscale dell’interessato accessibile al contribuente stesso o all’intermediario incaricato, mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate. (CASA&CLIMA.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr