Scuola, via ai vaccini. Gli insegnanti dirottati verso i medici di base

Scuola, via ai vaccini. Gli insegnanti dirottati verso i medici di base
La Repubblica SALUTE

Speravano di ricevere la prima dose lo scorso 13 febbraio, invece riceveranno un sms con cui gli si dice di «rivolgersi al proprio medico di base».

A questo punto non resta che rimettersi in coda, chiedendo al proprio medico di essere vaccinati.

Ad ognuno dei 3 mila medici della regione verranno date 2 fiale di siero, ognuna servirà per preparare 10 dosi.

I medici di base possono vantare un buon risultato sulle campagna delle vaccinazioni anti- influenzali

Al via oggi le prenotazioni dei vaccini per insegnanti e personale scolastico, tra mille intoppi. (La Repubblica)

Su altre fonti

Queste determinazioni saranno ratificate in sede di Comitato Permanente Regionale Il coinvolgimento della Medicina generale si avvierà con le categorie successive alla fase 1 del piano nazionale di vaccinazione, tra cui sono ricompresi i pazienti in assistenza domiciliare (ADI e ADP). (Oltre Free Press)

«Contemporaneamente, ci è stato garantito che ci verranno consegnate già dai prossimi giorni le dosi vaccinali e saremo quindi rapidamente in grado di fissare i primi appuntamenti per i nostri assistiti. (IlPiacenza)

L'assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco e il direttore del dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro comunicano che dopo una richiesta da parte regionale, i rappresentanti dei Medici di medicina generale unitariamente, in sede di ufficio di segreteria, hanno accordato di avviare la definizione della parte organizzativa della campagna vaccinale anti covid. (RuvoViva)

Consegnate prime dosi ai 270 medici della provincia

Lo sottolinea l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, all'indomani della partenza 'difficile' delle prenotazioni dei vaccini da parte del personale scolastico, con i medici di base sostanzialmente impossibilitati a fissare appuntamenti in attesa delle dosi di siero Astrazeneca. (RavennaToday)

“Nell’intesa sottoscritta con l’assessore Leone – precisa Piro – è prevista la possibilità di praticare la vaccinazione in altre sedi individuate da Asp e Asm. Non possono essere certamente la compilazione di un questionario o altre giustificazioni facilmente superabili a bloccare tutto. (ondanews)

Ieri l’Ausl Romagna ha consegnato ai medici di medicina generale le dosi di vaccino AstraZeneca, per dare il via alla campagna vaccinale vera e propria del personale scolastico. Attualmente, in provincia di Ravenna lavorano 1587 operatori di personale Ata e 5524 docenti, per un complessivo di oltre 7mila nuovi potenziali aventi diritto a ricevere il siero (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr