Peste suina, prevenzione fondamentale Coldiretti Como Lecco: bene task force Regione

Peste suina, prevenzione fondamentale Coldiretti Como Lecco: bene task force Regione
Prima Como INTERNO

La Peste Suina Africana che – precisa la Coldiretti – può colpire cinghiali e maiali ed è altamente contagiosa e spesso letale per questi animali, non è invece trasmissibile agli esseri umani.

Adesso serve subito un’azione sinergica su più fronti per tutelare e difendere gli allevamenti dalla grave minaccia della peste suina africana che rischia di causare un gravissimo danno economico alle imprese

Peste suina, prevenzione fondamentale Coldiretti Como Lecco: bene task force Regione. (Prima Como)

Se ne è parlato anche su altri media

Essa ha diverse proprietà che la rendono difficile da controllare ed eradicare. La peste suina africana (ASF o PSA) è una malattia virale che colpisce gli animali appartenenti alla famiglia dei suidi, che per quanto riguarda il territorio italiano comprende maiali domestici e cinghiali. (IoCaccio.it)

FONTI:. – Peste suina africana in Piemonte, Icardi: “Attivate le procedure di emergenza, stiamo agendo con la massima tempestività” – Regione Piemonte – 07 Gennaio 2022. www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/peste-suina-africana-piemonte-icardi-attivate-procedure-emergenza-stiamo-agendo-massima-tempestivita. (varesenews.it)

Federcaccia ha diffuso un comunicato nel quale affronta il tema di stringente attualità dei primi casi di peste suina africana accertati nel nostro Paese. Riceviamo e pubblichiamo:. “Ha destato comprensibile e fondata preoccupazione la conferma di alcuni, per fortuna al momento limitati, casi di peste suina africana anche sul nostro territorio nazionale, riscontrati in alcuni capi di cinghiale. (Armi e Tiro)

Peste suina africana, Coldiretti Novara-Vco chiede alla Regione un tavolo permanente

Di fronte alla moltiplicazione ormai fuori controllo dei cinghiali, la prevenzione è fondamentale per evitare gravi emergenze sanitarie come quella che siamo ora costretti ad affrontare dopo il rinvenimento di alcune carcasse di cinghiale tra Piemonte e Liguria vettori di Peste Suina Africana. (Valtellina News)

Nelle scorse settimane è stato accertato un caso di peste suina africana in Piemonte precisamente nel territorio comunale di Ovada in provincia di Alessandria. “L’intensificarsi dei casi di Peste suina africana in tutta Europa deve aumentare l’attenzione delle istituzioni ad ogni livello, anche UE, per tutelare le produzioni zootecniche e l’economia delle nostre aziende, attivando decisioni urgenti che mettano in condizione le Regioni di poter operare su questa annosa criticità” ha commentato Cirio (Torino Top News)

"La priorità deve essere quella di istituire più presto un tavolo permanente regionale per condividere le problematiche e le azioni necessarie da mettere in campo. I casi accertati di Peste Suina Africana rappresentano un forte pericolo per il comparto suinicolo e stanno generando una fase estremamente delicata in cui è necessario dare le giuste comunicazioni, in maniera puntuale ed immediata, alle imprese". (Ossola24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr