Invasione di cinghiali, Coldiretti Umbria: "Un disastro annunciato"

Invasione di cinghiali, Coldiretti Umbria: Un disastro annunciato
Umbria Notizie Web INTERNO

Siamo costretti, dopo i danni provocati dai cinghiali alle colture, all'ambiente e alla sicurezza dei cittadini, ad affrontare i possibili rischi derivanti da un'emergenza sanitaria, la Peste Suina Africana (Psa), che si diffonde attraverso i cinghiali.

Le conseguenze di una cattiva gestione dell'emergenza causata dall'abnorme numero di cinghiali, incombono oggi anche sul nostro comparto suinicolo - sottolinea Albano Agabiti Presidente Coldiretti Umbria (Umbria Notizie Web)

Ne parlano anche altre testate

La zona potenzialmente a rischio dunque si è andata allargando dopo i casi confermati, quattro i cinghiali già trovati morti a causa del virus, con il Ministero che ha agito facendo riferimento alle indicazioni fornite, a tal riguardo, dalla Commissione Europea. (NewNotizie)

È stata rilasciata una clip per controllare la diffusione della malattia tra allevatori, cacciatori e camminatori:. È una rete di sorveglianza per le malattie infettive degli uccelli e dei mammiferi della fauna selvatica (GExperience)

Limitazioni alla caccia anche nelle provincie limitrofe. Il Ministero della Salute ha dato disposizione anche alle regioni limitrofe alla zona infetta di mettere in atto una serie di misure per evitare il diffondersi della PSA, tra cui ci sono anche delle limitazioni all’attività venatoria. (IoCaccio.it)

Alessandria, vietata la caccia - Il piccolo

La Peste Suina Africana può colpire cinghiali e maiali ed è altamente contagiosa e spesso letale per questi animali, ma non è, invece, trasmissibile agli esseri umani. I più esposti, ricorda Coldiretti Padova, sono gli allevamenti suini presenti nella nostra provincia. (TgPadova)

FONTI:. – Peste suina africana in Piemonte, Icardi: “Attivate le procedure di emergenza, stiamo agendo con la massima tempestività” – Regione Piemonte – 07 Gennaio 2022. www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/peste-suina-africana-piemonte-icardi-attivate-procedure-emergenza-stiamo-agendo-massima-tempestivita. (varesenews.it)

Fermare la caccia è anche un modo per ridurre i movimenti degli animali selvatici Niente caccia nell'intera provincia di Alessandria. (Il Piccolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr