Grammy Awards: prima nomination per gli ABBA, niente per i Måneskin

Eurofestival News CULTURA E SPETTACOLO

Appuntamento al 31 gennaio 2022 per scoprire chi saranno gli artisti premiati ai prossimi Grammy Awards

Un risultato storico se si pensa che, nonostante la lunga lista di successi in carriera, il gruppo non era mai stato nominato ai Grammy Awards prima d’ora.

Si è tenuta da poco la cerimonia di presentazione delle candidature per i Grammy Awards 2022, il più prestigioso riconoscimento in ambito musicale al mondo. (Eurofestival News)

Su altri giornali

APPROFONDIMENTI IL CASO Maneskin, spaghetti e vino ai Music Awards. I CONSIGLI Dieta dei Maneskin, come si mantiene in forma la band del. SOCIETà Napoli, Damiano dei Maneskin finisce nel presepe LA POLEMICA Maneskin, la polemica di Pillon: «Arriveremo al reggiseno (Il Messaggero)

O, ancora meglio, i quattro ragazzi potrebbero essere addirittura inclusi nelle nomination, magari nella categoria “Best Rock” Per i Maneskin il 2021 è stato un anno strepitoso. (Gossip e Tv)

Tuttavia, questo mullet rivisitato gli dona molto e gli permette anche di cambiare facilmente pettinatura, spostando i capelli all’indietro o lasciandoli ricadere lungo la fronte Del resto, amante del rock e della buona musica degli Anni ’80, Damiano non può che attingere da quel periodo anche per il taglio di capelli. (DireDonna)

You may be able to find more information about this and similar content at piano.io (cosmopolitan.com)

Sul palco del teatro di Los Angeles, però, sono saliti soltanto Damiano David, Ethan Torchio e Thomas Raggi, e subito sui social si è scatenato il panico: “Dov’è Victoria De Angelis?“. I Måneskin avevano il compito di annunciare le nominations agli Oscar della musica per le categorie riguardanti la musica classica (Best Orchestral Performance, Best Opera Recording, Choral Performance, Best Chamber Music e Clasical Instrumental Solo), ma si sono presentati soltanto in tre, senza fornire una spiegazione sull’assenza della bassista. (DireDonna)

Grammy Awards, candidature: in pole Batiste, Bieber, Doja Cat e H.e.r. La presenza ai Grammy Awards della band romana è un'ulteriore conferma della loro ascesa negli States. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr