Cartelle esattoriali novità: più tempo per pagare

Cartelle esattoriali novità: più tempo per pagare
I-Dome.com INTERNO

Questa possibilità di concedere maggiore tempo potrebbe portare ad una definizione agevolata dei ruoli.

Il Governo potrebbe già tradurre in norma gli impegni presi nel decreto fiscale collegato alla manovra.

Così da garantire più tempo per saldare le cartelle esattoriali.

E, soltanto nel momento in cui il termine trascorresse senza avere risoluzione positiva, si è fuori dal piano dilatazione

Le commissioni Finanze di Camera e Senato si apprestano a votare il prima possibile sul documento relativo alla riscossione delle cartelle esattoriali. (I-Dome.com)

Ne parlano anche altri media

A tal proposito, nella risoluzione è evidenziato la possibilità di prorogare i termini per pagare la rate scadute o in scadenza. E’ previsto che la cartelle notificate post sospensione per Covid-19, possano essere pagata entro 150 giorni. (InvestireOggi.it)

C’è aria di nuova pace fiscale: secondo alcune indiscrezioni i tecnici del Ministero dell’Economia starebbero lavorando a una rottamazione quater delle cartelle. In realtà le strade sono due: o una nuova rottamazione oppure intervenire sui parametri di quella attuale. (Money.it)

(LaPresse) – Si va verso un’ulteriore dilazione di 150 giorni dei pagamenti delle cartelle esattoriali in scadenza. Roma, 14 ott. (LaPresse)

Cartelle esattoriali, più tempo per pagarle

Rimodulazione dei termini per pagare le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio. Estensione del numero di rate il cui mancato pagamento determina la decadenza dei provvedimenti di rateizzazione in corso prima dell'inizio della sospensione Covid-19. (Il Sole 24 ORE)

Il documento impegna i Governo a prevedere un «discarico automatico dei crediti realmente inesigibili» e il «potenziamento del sistema di riscossione». È quanto prevede la risoluzione delle commissioni Finanze di Camere e Senato approvata oggi, martedì 12 ottobre. (Il Sole 24 ORE)

Cartelle esattoriali: il provvedimento nel decreto fiscale. La proposta sarà inserita nel decreto fiscale collegato alla manovra. Ma non si esclude comunque una nuova proroga per le notifiche delle cartelle esattoriali che sono maturate nel biennio 2018 e 2019. (The Wam.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr