Elezione Grandi elettori, Mancuso (FI) attacca il Governatore: “Sconcertato dalle parole di Musumeci. Meglio andare subito al voto che azzerare la giunta e ricattare il Parlamento”

il Fatto Nisseno INTERNO

Lo dico con cognizione di causa, perché non risolve nulla azzerando – in parte – la Giunta.

Meglio le elezioni anticipate che uno scorcio di legislatura che di fatto imbriglia i siciliani in un gioco al massacro”

Dunque perché da parte di Musumeci c’è questa continua esigenza di mostrare i muscoli?

“Sono sconcertato dalle parole del presidente Musumeci, durante e dopo i lavori d’aula.

Se i mesi che ci aspettano, da qui alla fine della Legislatura saranno quelli prospettati da Musumeci, forse è meglio che si dimetta per andare subito al voto. (il Fatto Nisseno)

Su altri media

- PALERMO, 13 GEN - "Indignazione" è il sentimento nei partiti per lo sfogo di ieri sera del governatore Nello Musumeci, che in una diretta Facebook dopo avere minacciato a caldo le dimissioni per lo sgambetto di alcuni franchi tiratori che non lo hanno votato come grande elettore dando il loro consenso al candidato del M5s Nunzio Di Paola, ha annunciato l'azzeramento della giunta definendo quei parlamentari "disertori, "ricattatori", "scappati di casa", "vili", pavidi". (Ansa)

Decisione dopo lo schiaffo sui Grandi Elettori all'Ars, che lo ha visto arrivare ultimo. . Regione, Musumeci azzera la Giunta: "Franchi tiratori ricattatori, sono scappati di casa". . di Redazione | ieri | POLITICA. (Sikily News)

"Sono sconcertato dalle parole del presidente Musumeci, durante e dopo i lavori d'aula. Inoltre azzera la giunta e subito dopo annuncia di volerla ricomporre, ma facendo riferimento sempre agli stessi deputati di maggioranza che lui stesso oggi ha duramente attaccato. (CataniaToday)

Inoltre azzera la giunta e subito dopo annuncia di volerla ricomporre, ma facendo riferimento sempre agli stessi deputati di maggioranza che lui stesso oggi ha duramente attaccato. (il Fatto Nisseno)

Ciascun gruppo parlamentare deciderà chi resterà in proporzione alla sua consistenza, mentre nelle tribune invece potranno accedere 106 parlamentari senza contingentamento per gruppo. Saranno 200 i grandi elettori che potranno accedere contemporaneamente all’Aula di Montecitorio durante le votazioni per il Presidente della Repubblica, che avranno inizio il prossimo 24 gennaio. (Ultime notizie dall'Italia e dal mondo)

– Diversi deputati sarebbero stati sondati per capire la disponibilità a ricevere i voti del centrodestra come grande elettore e mettere così sotto scacco il governatore Nello Musumeci per farlo arrivare quarto in modo da lasciarlo fuori dal voto per il Quirinale. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr