Tim, Gubitosi lascia. Deleghe a Rossi, Labriola dg

Quotidiano di Sicilia ECONOMIA

Le suddette deliberazioni sono soggette alle comunicazioni e determinazioni di tutte le Autorità ed altri soggetti coinvolti”.

Il Cda, si legge in una nota, “in relazione alla manifestazione di interesse indicativa e non vincolante inviata da Kohlberg Kravis Roberts & Co.

Gubitosi, che detiene 3.957.152 azioni di Tim, è rimasto consigliere d’amministrazione e il presidente Rossi, a nome del Cda, gli ha espresso “il ringraziamento più sentito per il lavoro svolto”. (Quotidiano di Sicilia)

Su altri giornali

Luigi Gubitosi. È durata tre anni e pochi giorni la sua avventura al timone di Telecom Italia. Negli ultimi 20 anni ha assunto nel Gruppo Tim ruoli diversificati di crescente responsabilità fino ad assumere la guida complessiva delle attività del Gruppo in Brasile. (quoted business)

Pietro Labriola ha espresso un sentito ringraziamento al Consiglio di Amministrazione per la fiducia dimostrata e ha assicurato il massimo impegno nell’accompagnare TIM nel suo percorso di sviluppo Il Presidente Rossi, ha dichiarato: “Esprimo a titolo personale e del Consiglio tutto, grande soddisfazione per la nomina di Pietro Labriola a nuovo Direttore Generale di TIM. (Fortune Italia)

In Tim da trent’anni ha recentemente ricoperto il ruolo di ceo del colosso delle comunicazioni in Brasile. (foto: fonte la rete) (Noi Notizie)

L’unico dubbio che c’era nei palazzi della politica quando tre anni fa Luigi Gubitosi decise di lasciare l’Alitalia per guidare Tim riguardava il destino della compagnia aerea. La proposta di comprare Tim giunta dagli americani verrà esaminata sebbene alcuni osservatori vedano l’operazione, mal vista da Parigi, complicarsi (La Stampa)

Ieri il cda, al termine di una discussione accesa, ha preso atto della rimessione delle deleghe annunciate la sera prima dall'ad Luigi Gubitosi che però resta consigliere fino ad aprile. In Tim si chiude ufficialmente la gestione Gubitosi. (Il Mattino)

Il fondo americano ha anche chiesto di poter aprire una due diligence sui conti della società della durata di quattro settimane per vederci chiaro, dopo i dubbi espressi dai soci sui risultati della società. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr