Coronavirus, prenotazione della terza dose di vaccino dopo almeno cinque mesi: via libera anche per l’Umbria

Coronavirus, prenotazione della terza dose di vaccino dopo almeno cinque mesi: via libera anche per l’Umbria
TerniToday INTERNO

Via libera anche per la Regione Umbria, alla prenotazione della terza dose di vaccino, dopo aver ricevuto la seconda – o l’unica nel caso di Johnson&Johnson – da almeno cinque mesi.

Lo annuncia il commissario regionale per l’emergenza Covid Massimo D’Angelo.

Il commissario ricorda la procedura per la prenotazione, collegandosi alla sito web regionale specifico ovvero https://vaccinocovid.regione. (TerniToday)

La notizia riportata su altri giornali

Le terze dosi Ieri è stato il giorno della partenza anche nella nostra regione delle prenotazioni per le terze dosi per chi ha tra i 40 e i 59 anni. I pazienti hanno caratteristiche diverse fra loro, per fortuna non c’è più quel livello di gravità, nei pazienti vaccinati, e comunque la quota di gravi è limitata ormai soltanto ai non vaccinati». (Corriere della Sera)

Di terza dose per chi ha più di 18 anni, da lunedì. Nell’Unione si pensa ad un green pass valido 9 mesi (come probabilmente in Italia), novità sui viaggi da un Paese all’altro potrebbero arrivare nelle prossime ore (La Repubblica)

Il commissario regionale per l'emergenza Covid in Umbria, Massimo D'Angelo, spiega che "a seguito della determina dell’Aifa che autorizza la somministrazione della dose “booster” del vaccino anti-Covid da 6 a 5 mesi, anche in Umbria a partire da oggi 24 novembre, i cittadini che abbiano compiuto 40 anni e abbiano ricevuto la seconda dose (o l’unica dose nel caso di Johnson&Johnson) da almeno 5 mesi, potranno prenotare la terza dose". (PerugiaToday)

Terza dose di vaccino dopo 5 mesi, da domani le prenotazioni. Ecco come

Tutti gli hub vaccinali sono stati potenziati o sono in via di potenziamento, per garantire a tutti una vaccinazione secondo i tempi prestabiliti. (La Provincia del Sulcis Iglesiente)

Per sollecitare l’adesione, la Regione Piemonte manderà un sms di promemoria, ricordando l’avvicinamento della data e la possibilità di prenotazione. Si ricorda, invece, che vengono convocate in modo diretto dalla propria Asl, senza necessità di prenotazione, le persone appartenenti alla categoria degli immunodepressi, altamente fragili (anche su segnalazione del proprio medico di famiglia) e over 80. (TorinOggi.it)

Vengono, invece, convocate in modo diretto dall’Asl, senza prenotare, immunodepressi, altamente fragili (anche su segnalazione del proprio medico di famiglia) e over80. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr