Le notizie del mondo, la rassegna stampa internazionale

Rai News ESTERI

A Groningen dopo la manifestazione pacifica di ieri pomeriggio, in serata appello sui social e scontri fra rivoltosi e polizia.

La Francia ieri ha riportato 19.749 nuovi contagiati, un salto del 58%per cento rispetto a una settimana fa.

'Insieme per la libertà', questo era il tema della protesta di circa 35.000 persone ieri a Bruxelles, brandito anche ad Amsterdam, in Austria e in Italia

Due notti di disordini nei Paesi Bassi, dopo sabato, per l'introduzione di nuove restrizioni anti coronavirus: la polizia ha aperto il fuoco sulla folla, ferendo almeno quattro persone. (Rai News)

La notizia riportata su altri media

Il primo ministro belga Alexander De Croo definisce “inaccettabili” le violenze scoppiate durante la protesta di domenica 21 novembre a Bruxelles contro le restrizioni anti-Covid: “Siamo un Paese libero e tutti hanno il diritto di manifestare. (Il Fatto Quotidiano)

Lo ha detto il premier belga Alexander De Croo commentando – a margine dell’incontro con il premier francese Jean Castex a Bruxelles – gli scontri nel corso della protesta contro le misure anti-Covid ieri nella capitale belga. (laRegione)

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2021 - 13:33. tvsizzera.it/mrj. La polizia ha usato cannoni ad acqua e lacrimogeni per disperdere la folla. Anche nei Paesi Bassi si protesta da giorni dopo la nuova stretta decisa dal Governo per arginare i contagi: nel corso del week end sonos tate fermate una cinquantina di persone scese in piazza per chiedere un ritorno alla normalità. (tvsvizzera.it)

C’è il diritto di manifestare ma se una manifestazione termina con un’ondata di violenza allora è inaccettabile, soprattutto se è orientata verso la polizia”. Il premier belga ha poi chiesto unità e rispetto delle regole (Ticinonews.ch)

La polizia ha affermato che 35mila persone hanno marciato dalla stazione di Bruxelles nord contro le nuove misure anti-Covid annunciate mercoledì dal governo belga. Scontri a Bruxelles tra polizia e manifestanti, che in migliaia protestavano contro le restrizioni anti-Covid. (Metropolitan Magazine )

Così la portavoce della Commissione europea, Dana Spinant, ha commentato le manifestazioni violente che si sono verificate in diversi Stati europei (LaPresse) – “Le manifestazioni pacifiche sono un diritto fondamentale in tutti i paesi democratici. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr