Tumore al seno, primo sì Ue a farmaco per forme aggressive

Fortune Italia SALUTE

Il tumore al seno triplo negativo è un tipo aggressivo di cancro al seno che non ha i soliti recettori (bersagli) su cui agiscono altri farmaci antitumorali mirati.

Il parere sarà ora inviato alla Commissione europea per l’adozione di una decisione su un’autorizzazione all’immissione in commercio in tutta l’Ue.

Una volta concessa, le decisioni sul prezzo e sul rimborso per il farmaco verranno prese a livello di ciascuno Stato membro

Novità dalla ricerca per il trattamento di forme aggressive di cancro al seno. (Fortune Italia)

Ne parlano anche altre fonti

Un nastro rosa proprio come il colore dei fiori esposti sul balcone del Municipio poggese che, per volontà dell’Amministrazione, è rimasto illuminato nelle scorse ore per dare un segnale di adesione alla campagna Un nastro rosa come simbolo dell’importanza di fare prevenzione contro questo tipo di cancro che colpisce tante donne in tutta Italia. (Il Giornale del Molise)

Sono i temi a tinte vitali del racconto di una giovane stilista emergente a cui, all’età di 29 anni è stato diagnosticato un tumore al seno. Non rinunciare alla luce del sole che svela il colore e alla voglia di sorridere è il nucleo di un messaggio che la Saracco incarna con la sua storia, con la felicità di mettere la propria esperienza a disposizione di tutte. (Picchio News)

Per noi donne con tumore al seno metastatico assume una rilevanza fondamentale, anche nel percorso di cura che dobbiamo seguire. (OrvietoNews.it)

Nel corso del 2020 in Italia sono stati stimati circa 377 mila nuovi casi di tumore, complessivamente nel Paese vengono effettuate ogni giorno poco più di mille nuove diagnosi di cancro (PalermoToday)

Alle ore 10,30, grazie a un collegamento webinar, i lavori della giornata saranno aperti dal presidente nazionale della Sicpre, professor Carlo Magliocca. “Si tratta di una giornata importante – afferma il professor Corrado Rubino – un’occasione per parlare con le donne della consapevolezza della ricostruzione mammaria come momento strettamente legato alla riabilitazione. (Sassari Oggi)

Abbiamo dunque un programma diverso e specifico per ogni paziente. Queste paure vanno combattute con l’informazione corretta: la ricostruzione è parte integrante del trattamento oncologico, tant’è vero che è riconosciuta come diritto di ogni paziente dal Sistema Sanitario Nazionale. (Tecnomedicina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr