Miccoli rischia il carcere: condanna definitiva per estorsione

Miccoli rischia il carcere: condanna definitiva per estorsione
Altri dettagli:
il Giornale SPORT

Fabrizio Miccoli è stato condannato a tre anni e sei mesi di carcere dalla seconda sezione della Cassazione con l'accusa di estorsione aggravata di stampo mafioso.

Lauricella junior era già stato condannato in via definitiva a sette anni di carcere. "

Il locale in questione si chiama "Paparazzi" e si trova nel Comune di Isola delle Femmine in provincia di Palermo.

Secondo la giustizia, Miccoli è stato accusato di aver commissionato il recupero di 12mila euro al proprietario di una discoteca con violenza e minacce. (il Giornale)

La notizia riportata su altri media

Dalle intercettazioni emersero anche frasi ingiuriose pronunciate da Miccoli e Lauricella contro il giudice Giovanni Falcone che fecero molto scalpore. Miccoli, condannato fin dal primo grado con rito abbreviato a 3 anni e mezzo, sentenza confermata anche in Appello e ora in Cassazione, nel processo a Lauricella dichiarò: "Mi divertivo con lui, ma non sapevo fosse il figlio di un mafioso. (Quotidiano.net)

– La Cassazione rigetta il ricorso, la condanna diventa definitiva e per Fabrizio Miccoli – ex capitano di Palermo e Lecce – si aprono le porte del carcere, dove dovrà scontare la pena di tre anni e mezzo per estorsione aggravata dal metodo mafioso. (Corriere Salentino)

Il tribunale non ha previsto per l’uomo nessuna diminuzione della pena o possibilità di trascorrere parte di essa ai domiciliari. Rigettato dalla Cassazione il ricorso per Fabrizio Miccoli, che dovrà scontare 3 anni e mezzo di carcere, con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. (Ck12 Giornale)

Condanna definitiva, l'ex bomber Miccoli deve andare in carcere

Secondo quanto pubblicano oggi alcuni organi di stampa, per Miccoli non sarebbero previste misure alternative alla detenzione. Per queste parole, Miccoli si scusò pubblicamente tra le lacrime (Il Messaggero)

Come ha stabilito la seconda sezione della Cassazione, l’ex giocatore dovrà scontare una condanna di tre anni e sei mesi. Si tratta di un episodio che risale a più di 10 anni fa (Sky Tg24)

Finirà in carcere. La Gazzetta dello Sport parla di ‘ore drammatiche’ per il giocatore e per la sua famiglia. Secondo la sentenza – diventata definitiva – ai tempi del Palermo, l’ex attaccante commissionò un’estorsione aggravata dal metodo mafioso a Mauro Lauricella, figlio di un boss del quartiere Kalsa (Antonino “u scintilluni”, già condannato a sua volta in via definitiva a 7 anni di carcere). (umbriaON)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr