Tutta Italia in zona arancione dal 25 febbraio: si aspetta la prima decisione di Draghi sul coronavirus

Tutta Italia in zona arancione dal 25 febbraio: si aspetta la prima decisione di Draghi sul coronavirus
Calciomercato.com INTERNO

6 Il 25 febbraio scadrà il divieto di spostamento tra le Regioni e il governo dovrà decidere se prorogarlo o meno . Il messaggio che arriva dalle Regioni è già esplicito: modificare il sistema di divisione per fasce. Come rivela Corriere.it , nelle prossime ore il messaggio potrebbe trasformarsi in un documento da sottoporre al presidente del Consiglio, Mario Draghi , e ai ministri della Salute Roberto Speranza e degli Affari Regionali Mariastella Gelmini . (Calciomercato.com)

La notizia riportata su altre testate

Questo pomeriggio (sabato 20 febbraio) è in programma una Conferenza straordinaria delle Regioni da cui potrebbe arrivare la proposta di una misura restrittiva omogenea su tutto il territorio nazionale. (calabriadirettanews)

La sudafricana (che mette in difficoltà il vaccino) per ora è più circoscritta a Bolzano, la brasiliana in Umbria. Secondo binario: rivisitazione del sistema di vigilanza, del monitoraggio del virus che passa dall'Rt e da altri 21 indicatori. (CalcioNapoli24)

«La variante inglese sta correndo a una velocità superiore del 39 per cento rispetto alla versione originale di Sars-CoV-2» spiega l’ultima indagine del Ministero della Salute. La sudafricana (che mette in difficoltà il vaccino) per ora è circoscritta in provincia di Bolzano, la brasiliana in Umbria. (Quotidiano di Puglia)

Zona arancione "scuro" o lockdown modello Natale? Regioni e governo studiano le nuove restrizioni - Positanonews

La variante inglese è molto diffusa, soprattutto sulla costa adriatica, e ha una maggiore trasmissibilità rispetto ai ceppi circolanti superiore al 45%” L’adozione della zona arancione integrale aiuterebbe a contrastare i focolai di varianti Covid: “Ci aspettiamo un aumento dei casi Covid dovuto alla variante inglese – ha dichiarato Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute –. (Cuneo24)

E ragionare su un’eventuale zona arancione nazionale, da introdurre per una fase transitoria con il prossimo decreto. Sono i due interventi che il governo Draghi potrebbe mettere in campo per bloccare le varianti, che rischiano di far esplodere nuovamente il contagio. (Pickline)

Affinché passi questa linea però, bisognerà prima trovare un accordo tra Regioni, un punto che al momento pare tutt’altro che facile da raggiungere Vale a dire che la Penisola sarebbe in lockdown totale durante il weekend (con possibilità di uscire solo per validi motivi anche durante la giornata). (Positanonews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr