Barbara D’Urso, la difesa di Vittorio Feltri: “La petizione è una maialata”

Lanostratv Lanostratv (Esteri)

Barbara D’Urso attaccata per la preghiera con Salvini: Vittorio Feltri la difende. Barbara D’Urso, al timone della sua trasmissione televisiva Live – Non è la D’Urso, avrebbe recitato, insieme al premier Matteo Salvini, una preghiera: l’Eterno Riposo, gesto che ha ha fatto infuriare parecchi che l’hanno insultata e addirittura indetto una petizione per l’abolizione dei suoi programmi.

Su altri giornali

Il giornale, in prima pagina, ha titolato "Quarantena alla napoletana" mettendo in cattiva luca ancora una volta il capoluogo campano. Antonio Romano, editore di Radio Amore, ha poi aggiunto sul suo profilo ufficiale Facebook: "Libero ha messo in evidenza una foto in cui si vedono tante persone in giro, alla faccia della quarantena. (AreaNapoli.it)

A dispetto di un' incipiente globalizzazione che vorrebbe invogliarci al consumo di sushi, hamburger e patatine, a primeggiare sulle allegre tavolate del sabato sera sarà sempre lei: sua maestà la pizza. (LiberoQuotidiano.it)

Questo uno dei passi iniziali della lettera su 'Libero' di Vittorio Feltri alla "sua Bergamo", duramente colpita, "con un primato assoluto di vittime", dall'epidemia di coronavirus. (Fotogramma). "Bergamo non può fare altro che rivolgersi al Padreterno nella speranza di aiuto, visto che la scienza non sa che fare per contenere la strage". (Adnkronos)

A denunciare quanto starebbe meditando l'esecutivo giallorosso è Vittorio Feltri: "Sta maturando nell’esecutivo l’idea di infliggerci una tassa patrimoniale. Consiste nel prelevare una percentuale del denaro depositato sui conti correnti, cioè nostri soldi già tassati alla fonte. (LiberoQuotidiano.it)

Vittorio Feltri e il virus, ora basta. Io sono amico tuo, eppure, se vieni qui a minacciarmi con la pistola perché vuoi la mia penna stilografica o le mie penne, io estraggo il cannone e ti sfondo il cranio con sommo piacere. (LiberoQuotidiano.it)

Mettersi lì col coltello tra i denti e organizzare una sorta di referendum per scacciare la d'Urso in versione religiosa è una maialata indegna di gente civile. Barbara lavora in una antenna privata, di proprietà di Silvio Berlusconi, non in un ente pubblico, pertanto ha il diritto di agire come le garba, al massimo sarà l' editore, non una banda di scriteriati, a licenziarla. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.