In Germania scatta il semaforo. Tra luci e ombre governo al via

In Germania scatta il semaforo. Tra luci e ombre governo al via
Più informazioni:
Il Manifesto INTERNO

Dall’innalzamento del salario minimo alla svolta sulle rinnovabili, dal tetto sugli affitti alle nuove regole su aborto e identità di genere, fino alla nuova legge di cittadinanza per gli immigrati, legalizzazione della cannabis e giro di vite contro l’estremismo.

Tra le molte luci e più di qualche ombra, come il clamoroso via libera ai droni armati per la Bundeswehr e l’assenza di nuove tasse su emissioni e combustibili fossili

Nelle 177 pagine dell’accordo di coalizione fra Spd, Verdi e liberali presentato ieri a Berlino sono fissate nero su bianco tutte le misure del nuovo governo “Semaforo” vincolanti per l’intera legislatura. (Il Manifesto)

Ne parlano anche altri media

Il 2030 degli EV. Secondo i tre alleati, le vetture full electric e ibride plug-in nelle strade tedesche dovranno essere 15 milioni entro il 2030: ben 5 milioni in più rispetto al target dichiarato in precedenza da Peter Altmaier, ministro federale dell’Economia, con una clamorosa crescita rispetto al traguardo raggiunto a inizio luglio. (InsideEVs.it)

Olaf Scholz sarà nominato cancelliere entro il 10 giugno, il primo socialdemocratico dopo i sedici anni di cancellierato di Angela Merkel. I tre partiti della coalizione “semaforo” (i socialdemocratici della Spd, i liberali della Fdp e i Verdi) hanno annunciato di aver raggiunto l’accordo per la formazione del nuovo governo in Germania (Domani)

Dunque, dopo 16 anni finisce il regno tedesco di Angela Merkel e sostanzialmente pure della cabina di pilotaggio dell’Unione europea. Dal salario minimo alla cannabis. Vi sono poi altri importanti punti innovativi che il nuovo Governo tedesco ha sancito nel suo programma. (il mio giornale)

Dall’economia alla politica estera la coalizione raccoglie l’eredità Merkel

Sostenibilità ambientale. Il nuovo esecutivo punta ad aumentare il trasporto merci del 25% e di avere almeno 15 milioni di auto elettriche sulle strade entro il 2030. In Germania l’accordo di Governo tra i socialdemocratici dell’SPD, i liberali dell’FDP e i Verdi è stato sancito ufficialmente mercoledì pomeriggio. (RSI.ch Informazione)

Il prelievo ha aumentato le bollette elettriche tedesche già prima del rally del 2021 a livelli superiori a 300 euro / MWh PREZZI ENERGETICI RECORD. Per il 2022, l’attuale coalizione ha già raddoppiato i volumi di gara a 10 GW per l’eolico solare e onshore. (Energia Oltre)

Che ha riconosciuto autentiche capacità di leadership al futuro capo del governo: «È un uomo che ha una solida struttura interna». Una citazione di Egon Bahr, lo stratega della “Ostpolitik” del leggendario cancelliere Willy Brandt (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr