Vaccini, l'Umbria riduce le scorte di AstraZeneca e chiede nuovi criteri per rifornire le zone rosse

Vaccini, l'Umbria riduce le scorte di AstraZeneca e chiede nuovi criteri per rifornire le zone rosse
la Repubblica ECONOMIA

In Umbria, dove la provincia di Perugia è in zona rossa, il Comitato operativo rivede il piano di vaccinazione.

La Regione ha infatti deciso di ridurre la scorta del vaccino AstraZeneca e chiesto un criterio diverso da quello della proporzionalità per rifornire le zone rosse.

La lettera al commissario Arcuri è stata firmata dai direttori della Regione Umbria Claudio Dario, Sanità, e Stefano Nodessi, Infrastrutture e protezione civile

Questo perché, spiegano, i tempi per somministrare la seconda dose sono "abbastanza lunghi" e dunque si può aspettare di rifornire le scorte "senza compromettere il secondo vaccino". (la Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

E' stata fatta una scelta etica, in pandemia non si guadagna sul vaccino e quindi il vaccino è venduto a 2 euro e 80 centesimi" Ho il sospetto che questo vaccino dia fastidio perché costa troppo poco. (Corriere dello Sport.it)

Adesso cambieremo rotta, ci sentiremo con l’Ufficio scolastico regionale per programmare la vaccinazione, evitando il gap odierno. Mercoledì 24 dovrebbero partire a Teramo le vaccinazioni per gli over 80 (ekuonews.it)

"Stiamo lavorando per rispettare l’impegno di consegnare all’Italia 4,2 milioni di dosi nel primo trimestre, con l’obiettivo di superare i 5 milioni", ha spiegato in una nota l'Azienda farmaceutica. Se qualcuno offre vaccini attraverso privati potrebbe trattarsi di vaccini contraffatti". (Quotidiano Sanità)

Vaccino AstraZeneca: "Efficace al 100% contro il Covid"

Accertamenti dei Nas [di @VinzBis] - riotta : #Draghi Discorso politico da leader politico, vaccini, Europa, USA, riforme fisco, amministrazione giustizia, patri… - RobertoBurioni : La 'variante inglese' (B. (Zazoom Blog)

Questo potrà stimolare nuove riflessioni sugli accordi di pre-acquisto con le varie case farmaceutiche, che in un futuro non troppo lontano potrebbero ottenere il via libera d'emergenza anche a livello europeo Von der Leyen arriverà alla discussione proponendo cinque aree su cui focalizzare il raggio d'azione, ha spiegato il vicepresidente dell'Esecutivo comunitario, Maros Sefcovic. (Il Messaggero)

L’Italia tornerà a essere meta preferita degli italiani e degli stranieri sperando che il futuro arrivi presto”. (LaPresse) – “L’epidemia finisce solo con i vaccini, i lockdown non servono a nulla perché, una volta riaperti, siamo al punto di prima. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr