In 5 secoli sparito il 13% degli animali: ecco la prova della sesta estinzione di massa

In 5 secoli sparito il 13% degli animali: ecco la prova della sesta estinzione di massa
Rinnovabili ESTERI

I ricercatori americani e francesi che hanno lavorato allo studio più dettagliato mai realizzato prima in questo ambito sono convinti di aver trovato la prova definitiva: stiamo davvero vivendo la sesta estinzione di massa.

La sesta estinzione di massa è provocata soprattutto dall’uomo. (Rinnovabili.it) – Quando Cristoforo Colombo ha raggiunto per la prima volta l’America, sul Pianeta c’erano da 150mila a 260mila specie animali in più. (Rinnovabili)

La notizia riportata su altre testate

"L'inclusione degli invertebrati è la chiave che conferma che stiamo davvero assistendo all'inizio della sesta estinzione di massa nella storia della Terra", ha detto Cowie. "Negare la crisi, accettarla senza reagire, o addirittura incoraggiarla - conclude Cowie - costituisce un'abrogazione della responsabilità comune dell'umanità e apre la strada nel continuare in questa triste traiettoria verso una sesta estinzione di massa" (tvsvizzera.it)

I numeri. Estrapolando i risultati raccolti su lumache di terra e lumache, gli autori della ricerca stimano che dall'anno 1500 la Terra avrebbe perso tra il 7,5 e il 13% dei due milioni di specie conosciute sul pianeta. (Tuttosport)

Le estinzioni di massa. La prima grande estinzione fu nel periodo Ordoviciano, 443 milioni di anni fa: sulla Terra avevano cominciato a comparire i primi pesci vertebrati. La "nostra" estinzione di massa. (Libero Tecnologia)

Sesta estinzione di massa, secondo uno studio sarebbe già iniziata

Purtroppo, sul tema esistono molti ‘negazionisti’ – aggiungono i ricercatori – oppure tesi che sostengono che il cambiamento in atto vada interpretato come una sorta di ‘correzione’ degli ecosistemi ad opera dell’uomo. (nelcuore.org)

Si tratta di circa 150-260mila estinzioni, un numero ben più alto rispetto a quello ufficiale della sopracitata Lista Rossa, pari a 882 specie di molluschi. Come detto sopra, si tratta di una conclusione presupposta e non verificata nei fatti, ma per i ricercatori una nuova estinzione sarebbe già entrata in circolata, e causata dall’uomo. (Computer Magazine)

“Negare la crisi, accettarla senza reagire, o addirittura incoraggiarla costituisce un’abrogazione della responsabilità comune dell’umanità e apre la strada nel continuare in questa triste traiettoria verso una sesta estinzione di massa“ (Newsby)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr