Udinese, ripresi i contatti con il sindaco di Pasian di Prato: lì potrebbe sorgere il nuovo stadio

TUTTO mercato WEB SPORT

Udinese, ripresi i contatti con il sindaco di Pasian di Prato: lì potrebbe sorgere il nuovo stadio. vedi letture. Dopo il comunicato di ieri, l'Udinese passa dalle parole ai fatti.

La società bianconera ha annunciato l’intenzione di voler risolvere il contratto con il Comune e lasciare la Dacia Arena per spostarsi altrove e costruire un altro stadio e immediatamente ha ripreso i contatti per rispolverare vecchi progetti accantonati per privilegiare l’opzione Dacia Arena. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altre testate

Vi siete informati sul significato identitario e universale di quel nome, monumento alla rinascita, al coraggio e al cuore di un popolo? Il piccolo Friuli, pronto a incensare il giusto ma una volta tanto capace pure di arrabbiarsi e di dire la sua su aspetti solo all’apparenza marginali: ma perché cambiate nome allo stadio? (Il Messaggero Veneto)

Una somma ben lontana dai 48,5 milioni rivendicati oggi dall’Udinese. Non soltanto l’Udinese sarebbe pronta ad abbandonare lo stadio Friuli, chiedendo la risoluzione anticipata del contratto con il Comune, ma contestualmente presenterebbe il conto a Palazzo D’Aronco. (Il Messaggero Veneto)

E poi si chiede: se l'Udinese decidesse di abbandonare lo stadio 'Friuli' già dalla prossima stagione, dove potrebbe giocare? Mi ero esposto con Luigi Brugnaro per la possibilità di ospitare il Venezia in caso di indisponibilità del Penzo, è vero (Udinese Blog)

Ha le idee chiare l'Udinese, dopo che l'Anac aveva rilevato presunte irregolarità nella gestione dell' impianto. E in una nota aggiunge: "Questa decisione giunge anche a seguito delle pretestuose e reiterate contestazioni subite in questi ultimi anni dall'Udinese Calcio. (Rai Sport)

Contemporaneamente, la società si impegna ad individuare un'area alternativa per la costruzione di un nuovo stadio, riprendendo in esame le pratiche a suo tempo avviate. Il Club chiederà, inoltre, il rimborso di 48.530.000 euro, somma pari alle spese sostenute per i lavori di abbattimento e ristrutturazione dell'impianto. (la Repubblica)

Il Comune ora resta in attesa delle mosse della società: l'eventuale risoluzione del contratto non potrà che passare per un accordo tra le parti. Il sindaco di Udine Fontanini definisce "illogica" la sortita del club bianconero, "certamente poco utile a rasserenare gli animi". (TGR – Rai)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr