Tokyo 2020, le Olimpiadi dell'auto che ci siamo persi: cosa rimane e prosegue

Tokyo 2020, le Olimpiadi dell'auto che ci siamo persi: cosa rimane e prosegue
La Gazzetta dello Sport SPORT

Serviva una ripartenza per far dimenticare Fukushima e il disastro nucleare del 2011 che ha messo a nudo le fragilità nelle scelte dell'intero sistema energetico giapponese.

Alla cerimonia di apertura era prevista la presenza di Akio Toyoda, presidente di Toyota, ma è stata annullata.

Una visione di sistema, che il Giappone si è conquistato e manterrà ben oltre le Olimpiadi

Perfino quella immaginabile in un contesto urbano dove una intricata rete di corsie preferenziali avrebbe accompagnato Olimpiadi che tutti immaginavano in movimento frenetico. (La Gazzetta dello Sport)

La notizia riportata su altre testate

L'allarme per le temperature elevate è già scattato e si cerca di porre in parte rimedio ricorrendo alla tecnologia. Caldo e umido, uniti al personale medico ridotto a causa dell'emergenza sanitaria minacciano lo staff impegnato nelle Olimpiadi di Tokyo (HDblog)

Il buco miliardario dei Giochi andrà ad aumentare il debito pubblico — già altissimo — di Tokyo. Complice anche il rinvio, sono costate al Giappone il doppio del previsto: 15,6 miliardi di dollari contro i 7,5 stimati. (IlNapolista)

Difficile arrivarci, ma già uscire indenne dalle porte dell’aeroporto di Tokyo dopo 12 ore di volo è un miraggio anche per chi è un atleta, figuriamoci per chi non lo è. Olimpiadi di Tokyo,come in un romanzo distopico ai tempi di un virus - Reuters. (Avvenire)

TUTTOBICI È A TOKYO2020. BENVENUTI IN GIAPPONE, TRA SCARTOFFIE E SORRISI

Le immagini. Tokyo 2020. Condividi. Primi segnali di disgelo tra i cittadini di Tokyo e i Giochi: questa mattina nel cielo sopra la capitale giapponese le frecce dell'aviazione nipponica hanno dato vita ad una serie di evoluzioni componendo i cerchi olimpici con i loro colori originari, nero, rosso, blu, verde e giallo. (Rai News)

«In carriera ha vinto tanto, eppure ha sempre mantenuto una grande umiltà e addirittura si vergogna se le chiedono l’autografo. Adesso ha coronato un sogno e spero che abbia le soddisfazioni che merita il giorno prima del suo ventitreesimo compleanno (LA NAZIONE)

Dopo un lungo viaggio sono arrivata a destinazione: i miei primi Giochi Olimpici. tuttoBICI è a Tokyo2020. (TUTTOBICIWEB.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr