Asti: colpo di calore, uomo salvato da un trapianto di fegato

Asti: colpo di calore, uomo salvato da un trapianto di fegato
Gazzetta di Parma SALUTE

Qui la decisione di contattare i medici delle Molinette per valutare l’opzione salva-vita di un trapianto epatico, Mauro Bruno e Silvia Martini della gastro-epatologia dell’ospedale Molinette e il professor Renato Romagnoli, direttore del Centro Trapianto Fegato Molinette.

La prima temperatura corporea rilevata dal 118 è stata di 41 gradi, a prova di un cosiddetto "colpo di calore".

«L'evoluzione in questi casi è rapidissima e la finestra del trapianto è fino alla terza o quarta giornata, non oltre»

In salute e con un passato da sportivo, nella corsa, è stato salvato all’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino. (Gazzetta di Parma)

Ne parlano anche altre testate

Così, si è optato per il trapianto di fegato dopo un consulto con i professori Mauro Bruno e Silvia Martini della gastro-epatologia dell’ospedale Molinette di Torino e il professor Renato Romagnoli, direttore del Centro Trapianto Fegato Molinette. (Il Sussidiario.net)

Insufficienza epatica fulminante causata da un corpo di calore, salvato per il rotto della cuffia con un trapianto di fegato alle Molinette: accade anche questo, alle soglie di un'estate che si annuncia difficile. (La Stampa)

Poco dopo e’ arrivata la compatibilità da Udine dove i chirurghi del Centro Trapianto di Fegato di Torino si sono recati per eseguire il prelievo d’organi Per questo si e’ decido per il trasferimento alle Molinette di Torino e l’inserimento in lista d’attesa per trapianto di fegato in ‘super-urgenza nazionale’. (Mantovauno.it)

Asti: il suo corpo collassa per il troppo calore, 57enne viene salvato in extremis, i dettagli

"Il colpo di calore – prosegue il professor Romagnoli – è per definizione quella situazione in cui la temperatura corporea sale in modo incontrollato. Gli indici relativi allo stato del fegato a partire da 24 ore dopo il colpo di calore hanno infatti registrato un progressivo peggioramento. (Fanpage.it)

Ora l'ex atleta è ancora ricoverato in gravi condizioni ma non sarebbe più in pericolo di vita I medici torinesi sono volati a Udine eseguendo l'asportazione dell'organo dal donatore per poi tornare a Torino e impiantarlo nel corpo di Giaccone. (La Stampa)

Asti: il suo corpo collassa per il troppo calore, 57enne viene salvato in extremis, i dettagli. Un uomo è collassato per il troppo caldo mentre dava fuoco a delle sterpaglieBrucia le sterpaglie sotto il sole, ma il suo corpo collassa per il troppo calore: un 57enne viene salvato in extremis. (iLMeteo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr