;

Delitto di Cogne, l'avvocato Taormina vuole pignorare la villa dell'omicidio

Delitto di Cogne, l'avvocato Taormina vuole pignorare la villa dell'omicidio
Corriere della Sera Corriere della Sera (Interno)

Diciassette anni dopo il delitto di Cogne, quando il 30 gennaio 2002 fu ucciso nel lettone di casa il piccolo Samuele Lorenzi, di appena tre anni, la villetta di frazione Montroz, da allora disabitata, è ora al centro di una disputa giudiziaria.

Annamaria Franzoni fu notata da alcuni vicini di casa e, ancora una volta, si ritornò a parlare di lei e della villa.

Ora però l’avvocato Carlo Taormina chiede di pignorare la villetta del delitto per recuperare il denaro del mancato pagamento della parcella.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti