Banca Carige, guai in vista per Fiorentino?

Banca Carige, guai in vista per Fiorentino?
Startmag Web magazine ECONOMIA

L’ex amministratore delegato della banca ligure, Paolo Fiorentino, è indagato per aggiotaggio dalla procura di Milano in relazione alla semestrale del 2018.

L’ex amministratore delegato di Banca Carige, Paolo Fiorentino, è indagato per aggiotaggio dalla procura di Milano in relazione alla semestrale del 2018.

C’è poi la questione della “potenziale staffetta” tra il Fondo e Ccb che possiede l’8,3% di Carige pagato 65 milioni nel 2019

COSA SUCCEDE INTANTO IN BANCA CARIGE. (Startmag Web magazine)

Se ne è parlato anche su altri media

Carige conferma la propria identità di banca con basso profilo di rischio, lanciata verso il recupero progressivo della piena redditività. (Genova24.it)

Obiettivi posticipati (Di martedì 23 febbraio 2021) (Teleborsa) – Banca Carige ha chiuso il 2020 con una perdita netta di di euro, superiore rispetto alle previsioni del Piano Strategico elaborate nel luglio 2019 dai commissari straordinari, che per l’intero 2020 delineavano una perdita di 78 milioni. (Zazoom Blog)

Il margine di intermediazione (pari a €378,0 milioni), risulta in linea con le previsioni di Piano Strategico 2019-235 elaborato è in crescita, nel quarto trimestre, del 31,6% rispetto al terzo trimestre Il Consiglio di Amministrazione di Banca Carige riunitosi in data odierna ha approvato i risultati consolidati preliminari al 31 dicembre 2020. (Liguria Notizie)

Carige, primo bilancio dopo l’amministrazione straordinaria: “Ricavi in risalita e sostegno alla crisi pandemica”

I target economici sono posticipati di 1 anno rispetto alle previsioni di piano. Erano sempre al 31 gennaio 2020 pari a 360 milioni di euro le Dta non iscritte a bilancio (Corriere di Como)

Nel frattempo, a due anni dalla sospensione delle contrattazioni, i legali sarebbero già al lavoro per predisporre la corretta informativa al mercato richiesta da Consob per tornare in Borsa (ilGiornale.it)

Nell’ultimo trimestre del 2020 si sono consolidate le evidenze di accelerazione dei ricavi con il margine di interesse e le commissioni che confermano il trend di crescita rilevato nel terzo trimestre (rispettivamente +28,1% e +11,5% rispetto al secondo trimestre). (IVG.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr