Consumi: Istat, +0,4% prezzi a dicembre, +3,9% su base annua

il Fatto Nisseno ECONOMIA

Nel mese di dicembre 2021, si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumento dello 0,4% su base mensile e del 3,9% su base annua (da +3,7% di novembre), confermando la stima preliminare.

Lo riporta Istat in una nota.In media, nel 2021 i prezzi al consumo registrano una crescita pari a +1,9% (-0,2% nell’anno precedente).

L’ulteriore accelerazione dell’ accelerazione su base tendenziale è lavora prevalentemente ai prezzi dei Beni alimentari, sia lavorati (da +1,4% di novembre a +2,0%) sia lavorati (da +1,5% a +3,6%), a quelli lavorati dei Beni durevoli (da +0,4% a +0,8%) e dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +1,9% a +2,3%); i prezzi dei beni energetici continuano a crescere in misura molto sostenuta, pur rallentando (da +30,7% a +29,1%), a causa di quelli della componente non regolamentata (da +24,3% a +22,0 %), mentre la crescita dei prezzi della componente regolamentata rimaneché stabile

La cosiddetta ‘ ridi fondo’, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, è pari a +0,8% (+0,5% nel 2020) e al netto dei soli energetici a +0,7% (come nell’anno precedente). (il Fatto Nisseno)

Ne parlano anche altre testate

Lo dice l’Istat, lo confermano aziende, i titolari delle attività economiche e, naturalmente, i consumatori, che leggono e rileggono lo scontrino con una certa incredulità Il carrello della spesa comincia davvero a pesare, e non per quanto contiene. (Il Messaggero Veneto)

Nell’ultimo anno, gli alloggi nelle Isole Canarie sono aumentati del 20,7%; mentre il trasporto è stato dell’11,3%; cibo e bevande alcoliche 4,1% e i farmaci lo 0,9%, secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica (INE) pubblicati il giorno 14 gennaio 2022. (ViviTenerife e ViviGranCanaria)

Nel 2021 l'impatto dell'inflazione, misurata dall'IPCA, è più ampio sulle famiglie con minore capacità di spesa (+2,4%; +1,6% per quelle con maggiore capacità di spesa) L'inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, è pari a +0,8% (+0,5% nel 2020) e al netto dei soli energetici a +0,7% (come nell'anno precedente). (ilmessaggero.it)

Codacons: "Misure che, come diciamo noi da settimane e mesi, si dimostrano essere ancora insufficienti ed inidonee a tutelare davvero le famiglie in difficoltà, duramente colpite dalla crisi economica ed occupazionale causata dalla pandemia per il Covid-19, che non riescono a far fronte ai costi via via sempre maggiori delle materie prime luce e gas - attacca il Presidente Nazionale del Codacons, Marco Donzelli - servono misure concrete e reali che siano vicine alle famiglie italiane in difficoltà. (Prima Biella)

Accedi Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito «L’aumento delle bollette è un massacro per famiglie e imprese – ha spiegato il rappresentante dell’associazione dei consumatori –. (Messaggero Veneto)

"Una situazione particolarmente pericolosa e - conclude Rienzi - contro la quale il Governo deve intervenire con urgenza perché, a fronte dell'ondata di rincari in arrivo, le famiglie reagiranno contraendo i consumi, con immensi danni per l'economia nazionale" E i primi effetti già si vedono, ad esempio al bar, con l'aumento della tazzina di caffé. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr