Ex Ilva: arrestato l'avvocata Amara

Ex Ilva: arrestato l'avvocata Amara
La Gazzetta del Mezzogiorno INTERNO

'avvocato Pietro Amara è stato arrestato dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta sull'ex Ilva coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza e nella quale è coinvolto anche l'ex procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo.

Amara è al centro pure dell'inchiesta della Procura di Milano sul cosiddetto "falso complotto Eni": ai magistrati lombardi l'avvocato siciliano rilasciò dichiarazioni sulla presunta loggia Ungheria

(La Gazzetta del Mezzogiorno)

Su altre testate

Per l’ex procuratore Capristo, in pensione da mesi, è invece stato disposto l’obbligo di dimora. In carcere sono finiti l’avvocato Amara e l’agente di polizia, Filippo Paradiso. (TRM Radiotelevisione del Mezzogiorno)

A coordinare l’operazione, nella quale è coinvolto anche l’ex procuratore di Taranto Carlo Maria Capristo, è stata la Procura della Repubblica di Potenza. Anche questa inchiesta era svincolata dall’ex Ilva e presenta capi di imputazione molto gravi per l’ex procuratore (Newsby)

L'avvocato siciliano, al centro delle indagini e degli scandali che negli ultimi anni hanno travolto anche il Csm, è l'uomo che un anno fa ha raccontato ai pm milanesi dell'esistenza della loggia Ungheria provocando Il sistema di Piero Amara, quello che il gip di Potenza definisce «un estesissimo network di rapporti e relazioni» aveva raggiunto anche Taranto (Il Gazzettino)

Falso complotto Eni e favori per l'ex ILVA: in arresto l'ex Procuratore di Taranto Capristo e l'avvocato Amara

Aveva perso la vita Giacomo Campo, un operaio 25enne dipendente dell'impresa appaltatrice Steel Service, rimasto incastrato nel nastro trasportatore mentre rimuoveva il minerale dallo stesso nastro L'inchiesta riguarda la gestione di alcune vicende relative all'ex Ilva quando Capristo guidava la Procura di Taranto (AGI - Agenzia Italia)

Le misure riguardano l'avvocato siciliano Pietro Amara, l'ex procuratore Capristo, l'avvocato di Trani Giacomo Ragno e il poliziotto Filippo Paradiso. Misure cautelari sono state disposte dalla Procura di Potenza, nell'ambito di un'inchiesta che riguarda presunte irregolarità commesse dall'ex procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo, in indagini sull'ex Ilva (leggo.it)

Amara, arrestato nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica di Potenza sull’ex Ilva, è stato “soggetto attivo della corruzione in atti giudiziari sia a Trani che a Taranto“. L’avvocato è pure al centro di un’inchiesta della Procura di Milano sul cosiddetto “falso complotto Eni”. (Fivedabliu)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr