Cosa fanno gli altri Paesi con AstraZeneca?

Today.it ECONOMIA

Ma cosa succede negli altri Paesi con AstraZeneca?

AstraZeneca: cosa fanno gli altri Paesi?

Spagna, Germania e Portogallo lo raccomandano per gli over 60, il Regno Unito lo consiglia per tutti gli over 30.

Ora nel nostro Paese si attende il parere del Comitato tecnico scientifico che sembra essere orientato a raccomandare questo vaccino solo agli over 60 o 50.

Raccomandazione diversa per Spagna, Germania, Portogallo, Irlanda e Islanda, dove il farmaco è invece raccomandato per chi ha più di 60 anni

(Today.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Nessun caso è stato segnalato dopo la seconda dose Era stata vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio nell'open day per gli over 18. (LaC news24)

Le segnalazioni gravi corrispondono al 10,4% del totale, con un tasso di 21 eventi gravi ogni 100mila dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino, dalla dose (prima o seconda) e dal possibile ruolo causale della vaccinazione (Ottopagine)

Più raramente sono state osservate le reazioni ansiose alla vaccinazione, prevalentemente con episodi di lipotimia e reazioni vagali con sincope (circa 1 caso ogni 100.000 dosi somministrate). Nessun caso è stato segnalato dopo la seconda dose. (ilmessaggero.it)

Prima autorizzato solo fino a 55 anni, poi sospeso in attesa dell'Ema dopo alcuni episodi di trombosi, poi raccomandato per gli over 60. Il vaccino, si legge nella nota dell'Aifa, è autorizzato «per la prevenzione del Covid-19 nei soggetti al di sopra dei 18 anni, come da indicazione Ema» (IL GIORNO)

(LaPresse) – Per quanto riguarda AstraZeneca, quella dei vaccini “è una materia sulla quale emerge chiaramente come l’assenza di coordinamento europeo sia un grave problema. L’Europa non ha le competenze necessarie, molto è nazionale e questo non va bene. (LaPresse)

Come riportato nei precedenti Rapporti, gli eventi segnalati insorgono prevalentemente lo stesso giorno della vaccinazione o il giorno successivo (83% dei casi). (PharmaStar)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr