FE forfettari, soluzione o complicazione per contabilità e CU?

Fiscal Focus ECONOMIA

per il regime di vantaggio (ex-minimi) ;. ; RF19 per il regime forfettario.

36 , pubblicato in Gazzetta Ufficiale 100 del 30 aprile 2022, a partire da oggi 1° luglio 2022 i soggetti in regime di vantaggio di cui all'articolo 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 , convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111 (cd.

Come comprendere se si tratta di prestazioni da certificare o meno?

Su questo punto, effettivamente, la fattura elettronica potrebbe essere di grande aiuto, poiché in caso di prestazione di servizi il codice tipo documento sarà TD01 (fattura immediata), mentre in caso di prestazione professionale dovrebbe essere TD06 (parcella)

A seguito di quanto disposto dal Decreto-legge 30 aprile 2022 nr. (Fiscal Focus)

La notizia riportata su altri media

La fatturazione elettronica sarà per tutti dal 1° gennaio 2024 e dovrà essere con numerazione progressiva. Dal 1° luglio scatta l’obbligo di fattura elettronica anche per le partite Iva in regime forfettario. (Investing.com Italia)

Per molti professionisti è un nuovo grattacapo da risolvere. Ecco cosa sapere per non fare passi falsi. (La Stampa)

Scatta domani, 1° luglio, l’obbligo di fatturazione elettronica a nuove categorie di soggetti titolari di partita Iva finora esclusi, in linea con quanto stabilito dal Decreto Pnrr 2. Secondo lo studio, circa l’83% dei professionisti coinvolti dalla nuova normativa emette fino a 50 fatture l’anno; il 10,5% fino a 100 e solo il restante 6,5% supera le 100 (CorCom)

Interessante il dato che sottolinea come i più favorevoli alla nuova normativa siano i giovani (18-34 anni), mentre, al contrario, i meno propensi appaiono gli over 55. Scatta domani la fattura elettronica per i forfettari ma la novità non spaventa i professionisti. (La Sicilia)

Le partite Iva che applicavano il regime ordinario devono riscontrare l’importo dei 25mila euro applicando il principio di competenza. Poi dal gennaio 2024 toccherà anche a tutti gli altri che ricadono nella categoria delle partite Iva “micro”, che non arrivano a 25mila euro annui. (ilmessaggero.it)

Fattura elettronica, per chi non scatta l’obbligo. Dal 1° luglio scatta l’obbligo di fattura elettronica per i forfettari, ma alcuni contribuenti in regime agevolato saranno esentati e quindi potranno continuare a utilizzare l’invio di fatturazione cartacea, ma non ancora per molto. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr