Di Maio: "Spero che il M5S possa accogliere Conte a braccia aperte il prima possibile perché incarna i nostri valori ed è una grande risorsa per il Paese" | LA NOTIZIA

Di Maio: Spero che il M5S possa accogliere Conte a braccia aperte il prima possibile perché incarna i nostri valori ed è una grande risorsa per il Paese | LA NOTIZIA
LA NOTIZIA INTERNO

Voglio ringraziare Giuseppe Conte per la signorilità con cui ha gestito l’uscita di scena, si dice che il valore delle persone si capisce da come escono da un incarico e Giuseppe Conte è stato un signore”.

E’ quanto ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

E seconda cosa: ho detto sì perché condivido le posizioni di Beppe Grillo”

“Siamo andati al Governo nel momento più difficile dell’Italia dal dopoguerra. (LA NOTIZIA)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Chi sta con Virginia, sta con il Movimento" E ha difeso l’impegno del Movimento attraverso un governo di unità nazionale per "difendere le leggi" promosse e fatte approvare dai 5s e "portare altri risultati, come l'abbassamento delle tasse alle imprese, la digitalizzazione, la transizione ecologica". (Rai News)

Fu allora che i grillini iniziarono a essere visti non più come dei beceri “populisti”, ma come una “costola della sinistra”. E lo stesso Beppe Grillo, che chiamava il Pd il “Pdmenoelle”, virò clamorosamente e accettò l’accordo per spirito di sopravvivenza. (Tempi.it)

Ci sono state fasi della gestione Conte che sono corrisposte a un maggior numero di interazioni e commenti sui suoi canali social? Nella transizione dal governo Conte I al Conte II è cambiato qualcosa nel linguaggio utilizzato e nei contenuti privilegiati tra i post sui social? (Tech Fanpage)

Scissione nel M5s, Di Maio: “Non dobbiamo spaccarci, voto su Rousseau si rispetta”

E la domanda di oggi è: ma il simbolo M5s, brand per eccellenza, di chi è? A quel punto, il cerino dell’antisistema resterà nelle mani del solo Casaleggio e dei ribelli" (QUOTIDIANO.NET)

(Adnkronos) - "Nessuno ha votato sì per ottenere qualcosa in cambio. Io ho saputo della riconferma a ministro un quarto d'ora prima che Draghi parlasse in tv. (LiberoQuotidiano.it)

"Nessuno ha votato sì a Draghi per ottenere qualcosa in cambio" ha detto, spiegando che lui stesso ha saputo della sua riconferma alla Farnesina "un quarto d'ora prima" dell'annuncio di Draghi. "Io ho votato sì a Draghi per fare una promessa alla nazione, difendere le nostre leggi e portare altri risultati (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr