Diplomazie al lavoro/ Il dialogo Usa-Russia e il ruolo dell’Italia

Il Messaggero ESTERI

La vera sfida per Washington nel 2022 è come rapportarsi con la Cina e, soprattutto, con l’aiuto di chi

L’impressione è che vada confermandosi tra i due una fase di de-escalation forzata, ma costruttiva.

Gli Stati Uniti hanno avuto un 2021 molto difficile, iniziato il 4 gennaio con il vergognoso assalto a Capitol Hill e con l’assicurazione che Biden avrebbe impresso una svolta nei rapporti internazionali. (Il Messaggero)

La notizia riportata su altre testate

Sul tavolo il dislocamento di almeno 100mila militari russi con l’artiglieria e mezzi pesanti nei pressi del confine ucraino, in particolare nelle aree di Yelnya, Boyevo e Persianovka, per cui Kiev ma anche la stessa Nato paventano un’invasione. (Notizie Geopolitiche)

E gli alleati sono pronti a sostenere la richiesta dell'Ucraina", ha aggiunto ancora Stoltenberg che accusa poi Mosca di aver violato il trattato sui missili: "Siamo in questa situazione - ha dichiarato - perché la Russia ha violato il trattato Inf iniziando a dispiegare missili in Europa, abbiamo un trattato che proibisce tutti i missili, convenzioanlie e nucleari, è un mezzo di controllo fondamentale" (Il Sole 24 ORE)

Voglio sottolineare che faremo ogni sforzo per trovare una via politica da seguire". "Tutti gli alleati della Nato sono uniti sul principio che ogni Nazione ha il diritto di scegliere la propria strada da percorrere. (PPN - Prima Pagina News)

Ucraina, la posizione dell’Ue. Ma a cosa porteranno i dialoghi fra Nato e Russia sulla crisi in Ucraina? Tag:. Alexander Grushko. Dmitry Peskov. Jens Stoltenberg. Josep Borrell. Julianne Smith. Nato. Russia. (Newsby)

A selezionare i calciatori che avrebbero giocato nella Nazionale di calcio italiana fu messa una Commissione Tecnica Arbitrale La nascita della Nazionale di calcio. Si dovrà attendere ancora qualche anno per assistere alla nascita della Nazionale di calcio italiana come la conosciamo oggi. (Calcio In Pillole)

Ma è un segnale positivo che tutti gli alleati della Nato e la Russia si siano seduti allo stesso tavolo, e impegnati su argomenti sostanziali. Le nostre differenze non saranno facili da colmare. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr