Tim e Iliad si fonderanno? L’Opa di Kkr e i piani di Xavier Niel

CorCom ECONOMIA

Silvio Berlusconi, ancora influente, non ha digerito l’offesa di Vincent Bolloré (nell’operazione Mediaset, ndr)”.

Xavier Niel aveva poi investito in Tim e Vincent Bolloré ha poi dovuto arrendersi Xavier Niel, con una perdita di circa 200 milioni di euro (Niel poi smontò la sua posizione nel 2018)

Xavier Niel e Vincent Bolloré si erano già combattuti per il controllo di Telecom Italia nel 2015.

Xavier Niel, dal canto suo, gode di una buona immagine grazie al calo dei prezzi che ha imposto al mercato italiano, dice Bfm Business. (CorCom)

La notizia riportata su altri giornali

Esattamente quello che non è avvenuto negli ultimi 20 anni a proposito di Tim, società che rappresentava un'eccellenza italiana e che oggi sembra alla mercé di eterogenei appetiti esteri. Ciò non solo per l'ultimo interesse manifestato da Kkr, che sta catturando. (Milano Finanza)

In sostanza è una società che fa investimenti per produrre reddito col solo scopo di intercettare buoni affari e ricavarne utili. Il problema che ha suscitato questa manifestazione d’interesse, comunque, non è una questione di prezzo dal momento che molto probabilmente il fondo KKR sarebbe anche disposto ad alzare la propria offerta, ma bensì politico. (ArezzoWeb)

Difficile prevedere quale strategia risulterà vincente, ma Niel forse sta già pregustando la vendetta contro Bolloré a seguito della scalata a Telecom Italia nel 2015. (TuttoAndroid.net)

Intanto a Piazza Affari il titolo perde circa l’1% e rimane sotto il prezzo dell’ipotetica Opa. Mentre il titolo perde poco meno dell’1%, il dossier Tim si arricchisce di un nuovo tassello. (Investing.com)

Una presa di posizione che unisce sempre di più le posizioni del Carroccio e quelle di Fratelli d’Italia. Ma è ancora più significativa dal punto di vista politico perché dimostra la centralità di Draghi (favorevole fin dall’inizio a Kkr) a fronte dello sfilacciamento della sua maggioranza. (Quotidiano del Sud)

Ma Oltralpe la storia ha preso ad alimentarsi di retroscena, interpretazioni, letture fra le più disparate seguendo il fil rouge dei duelli giocati fra finanza, politica (uno scontro strisciante Bolloré-Macron) o nell'intersezione fra i due mondi. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr