Gli "autoanticorpi" nel mirino: "Ecco il perché delle trombosi"

Gli autoanticorpi nel mirino: Ecco il perché delle trombosi
ilGiornale.it INTERNO

Intanto anche l'immunologo Alberto Mantovani traccia una prima linea ipotetica che collega i trombi al vaccino AstraZeneca. "

Pare di sì ma gli studi finora condotti non hanno ancora dato una risposta esaustiva.

I casi gravi di trombosi osservati in relazione al vaccino potrebbero essere forse causati, secondo una recente pubblicazione, dalla formazione di autoanticorpi, come succede, in rarissimi casi, durante trattamenti con eparina ", ha spiegato il professor Mantovani al Corriere della sera

Esiste una correlazione tra il vaccino AstraZeneca e i casi di gravi trombosi?

La domanda sta picconando da settimane le certezze vaccinali di un intero continente, che ora procede in ordine sparso. (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Per le donne più giovani in questo momento consiglierei comunque il vaccino AstraZeneca». Il vaccino AstraZeneca è stato utilizzato in un numero estremamente alto di soggetti, mentre gli eventi trombotici rari segnalati sono pochissimi (ilmessaggero.it)

Per la semplice ragione che noi siamo un'agenzia regolatoria e dobbiamo avere dati molto precisi sul rapporto rischio-benefici». Le giovani donne, spesso protagoniste dei casi di trombosi, patiscono meno l'effetto del Covid, dovremo valutare dunque il rapporto rischi-benefici per loro. (ilmessaggero.it)

Nel documento si sottolinea che l’esposto “non costituisce un attacco alla campagna vaccinale, ritenuta necessaria e indispensabile, ma rappresenta un segnale di allarme, una richiesta di indagini, di chiarimenti e di approfondimenti, di verità in un momento di grande apprensione e confusione sociale”. (Stretto web)

"L'aspirina ha più eventi avversi rispetto al vaccino Astrazeneca"

Così la direttrice esecutiva dell'Ema durante la conferenza stampa in cui sono state presentate le conclusioni sul vaccino anglosvedese e gli eventi tromboembolici. (LaPresse) “Voglio iniziare affermando che il nostro Comitato per la sicurezza, il Comitato per la farmacovigilanza e la valutazione del rischio dell’Agenzia europea per i medicinali, ha confermato che i benefici del vaccino AstraZeneca nella prevenzione del Covid-19 superano nel complesso i rischi degli effetti collaterali”. (LaPresse)

Sul vaccino AstraZeneca il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri anticipa che «è possibile che l'Ema dica di non utilizzare le dosi per certe categorie». «Non sarà probabilmente oggi l'Aifa a prendere la prima decisione sugli eventuali rischi del vaccino AstraZeneca, ma la dovrà prendere l'Ema a livello centrale. (ilmattino.it)

L’aspirina, ad esempio, ha sicuramente effetti collaterali con un frequenza maggiore di quella segnalata per il vaccino anti-Covid di AstraZeneca, ma continuiamo ad utilizzarla quando indicato”. Ciò non significa sminuire i casi di eventi avversi che possono verificarsi, ma valutare appunto il rischio-beneficio. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr