Skrabb racconta Balotelli: "Un tipo strano. Un capitano in allenamento che spesso scompariva"

Skrabb racconta Balotelli: Un tipo strano. Un capitano in allenamento che spesso scompariva
Per saperne di più:
TUTTO mercato WEB SPORT

Viveva con le sue regole: a volte si divertiva a dare la caccia ad altre persone con il suo accendino”

In allenamento si comportava come un capitano, mostrando tutta la sua classe.

Un capitano in allenamento che spesso scompariva". vedi letture. Simon Skrabb, centrocampista finlandese oggi senza squadra, ha condiviso nella passata stagione l’avventura al Brescia con Mario Balotelli.

Sull’attaccante azzurro il giocatore classe 1995 ha rilasciato alcune dichiarazioni al media Espressen: “Mario è un tipo strano. (TUTTO mercato WEB)

Se ne è parlato anche su altre testate

Nel periodo rossonero è stato determinante per il Milan. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate ad Expressen: “Mario è sempre stato uno diverso dagli altri. (MilanLive.it)

BALOTELLI – «Mario è un tipo strano. L’ex compagno di squadra di Balotelli Skrabb ha parlato di Balotelli e del suo ruolo da capitano anomalo. (MilanNews24.com)

Quando sono arrivato è stato un inverno bellissimo, ho debuttato contro il Milan e ci siamo qualificati con la Finlandia all’Europeo. LEGGI ANCHE > > > Il Parma si cautela: scambio con l’Atalanta e colpaccio per l’attacco. (SerieBnews.com)

Skrabb ricorda: "Balotelli inseguiva le persone con l'accendino per dargli fuoco ai capelli" - Sportmediaset

Skrabb e i retroscena su Balotelli: "Inseguiva le persone per dargli fuoco". Il trequartista finlandese, oggi svincolato, ha confessato alcuni retroscena da spogliatoio incredibili sull'attaccante dell'Adana Demirspor ai tempi del Brescia (Tuttosport)

Ricordo che inseguiva i compagni con degli accendini e della lacca per capelli per far prendere loro fuoco Devo dire che all’inizio era come se fosse una sorta di capitano per la squadra. (Monza-News)

Il centrocampista finlandese ha avuto Balo come compagno di squadra ai tempi di Brescia, la scorsa stagione: "Ho subito pensato fosse un bravo ragazzo, all'inizio mi ha fatto anche da interprete con la lingua inglese. (Sport Mediaset)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr