UniCredit, Orcel: ‘significativo utile netto, margine interesse continuerà probabilmente ad affrontare condizioni mercato sfavorevoli’

Finanzaonline.com ECONOMIA

“Voglio esprimere la mia gratitudine nei confronti di tutto il team per il duro lavoro e la determinazione che hanno portato a questo risultato positivo.

In futuro, potremmo anche non beneficiare nella stessa misura dei fattori che hanno positivamente compensato questo trimestre”, ha avvertito

Così Andrea Orcel, amministratore delegato di UniCredit, ha commentato i risultati di bilancio di Piazza Gae Aulenti, precisando che “tutto ciò ha più che compensato l’impatto di condizioni di mercato ancora sfavorevoli per il margine di interesse”. (Finanzaonline.com)

La notizia riportata su altre testate

Continua la corsa a Piazza Affari di UniCredit che sale quasi il 5% a 9,3 euro per azione nel giorno dei conti. Barclays mantiene il rating equal weight, con target di 9 euro su UniCredit (Finanzaonline.com)

I conti del primo trimestre di Unicredit hanno mostrato un bilancio solido, ben oltre le attese del mercato, ma Andrea Orcel, nuovo amministratore delegato dell’istituto milanese, non esclude risultati significativamente superiori ai livelli attuali. (Wall Street Italia)

Realizzeremo una maggiore integrazione della tecnologia nelle nostre attività e semplificheremo il nostro modo di lavorare rimuovendo gli ostacoli che ci impediscono di fornire ai nostri clienti un servizio adeguato" Il gruppo bancario archivia il primo quarto dell'anno con utile di 887 milioni, a fronte dei 396 milioni indicati nelle stime degli analisti, e in decisa controtendenza con la perdita di 2,71 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno determinata da rettifiche per il coronavirus e da poste straordinarie. (la Repubblica)

Oltre il doppio quindi. Unicredit archivia il primo trimestre del 2021 con un utile di ben 887 milioni di euro, contro le stime degli analisti che prevedevano 396 milioni. (IL GIORNO)

In merito ai dividendi, UniCredit ha comunicato che nel 2021 la distribuzione ordinaria è pari a €447 milioni: la distribuzione in contanti di €268 milioni è stata pagata il 21 aprile 2021, e la distribuzione tramite riacquisto di azioni proprie di €179 milioni, approvata da BCE e Assemblea degli Azionisti, dovrebbe essere completata entro la fine del terzo trimestre del 2021. (Finanzaonline.com)

La banca senese era stata salvata dal Tesoro nel 2017 e da quel momento lo Stato italiano è primo azionista con il 64%. Il responsabile finanziario Stefano Porro aggiunge che “l’utile netto sottostante è migliorato nel primo trimestre a 0,9 miliardi di euro (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr