WWE: Vince McMahon si è scusato con Aleister Black per il mancato push

WWE: Vince McMahon si è scusato con Aleister Black per il mancato push
SpazioWrestling.it CULTURA E SPETTACOLO

Un nuovo dettaglio ci è stato fornito proprio dall’olandese, che parlando ad Oral Session ha rivelato una chiacchierata avuta con Vince McMahon e Bruce Prichard qualche settimana fa, prima del suo cambio di gimmick:. “Ho avuto una conversazione con Bruce Prichard e Vince (McMahon) che è durata circa 30-45 minuti.

Aleister Black è uno dei lottatori rilasciati nella recente ondata di licenziamenti, da quel momento sono emersi molti retroscena. (SpazioWrestling.it)

La notizia riportata su altri media

Se penso al prodotto WWE credo che molti saranno rimasti delusi. A parlarne è stato Mark Henry. (Zona Wrestling)

Come già riportato, la WWE vuole rendere SummerSlam uno spettacolo indimenticabile, e secondo alcune fonti trasmesse da Ringside News, l’intenzione è quella di rendere l’evento la “WrestleMania di quest’anno”. (Zona Wrestling)

A tutte le compagnie indipendenti che li hanno cercati e contattati per alcuni booking, i due hanno risposto che il team si è ritirato dal pro-wrestling. (World Wrestling)

Vince McMahon a caccia a NXT… ma non di “wrestler”

Da allora ha dovuto vedersela principalmente con Drew McIntyre, sconfitto a WrestleMania 37, e con l’ex-WWE Braun Strowman appena qualche settimana fa a WrestleMania Backlash. Come è noto, il record per il regno più longevo appartiene all’italiano Bruno Sammartino, con ben 4. (Zona Wrestling)

Puoi farti il tuo merchandaising, puoi creare altri progetti come podcast o simili, potrai fare queste cose per conto tuo Le parole di Matt Cardona. “Ho fatto un tweet qualche giorno fa e anche quando Chelsea ed altri sono stati licenziati. (Zona Wrestling)

La domanda di Vince riguardo i candidati è sempre la stessa: “qual è il suo personaggio?”. La WWE ha licenziato parecchie Superstar ultimamente, ma ha in programma di rinforzare i main roster con parecchi call up da NXT. (Zona Wrestling)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr