Tokyo 2020, nuovo scandalo: licenziato il direttore della cerimonia inaugurale

Tokyo 2020, nuovo scandalo: licenziato il direttore della cerimonia inaugurale
Altri dettagli:
Virgilio Sport SPORT

Non c’è pace per la cerimonia inaugurale visto che negli scorsi mesi tante sono state le defezioni.

È stato infatti licenziato e sollevato dall’incarico il direttore responsabile dalla cerimonia inaugurale Kentaro Kobayashi.

Lunedì si è dimesso un compositore e a marzo è stato licenziato anche il direttore creativo per le cerimonie di apertura e chiusura

Nonostante il torneo di Softball e quello di Calcio siano già iniziati a Tokyo 2020, il vero e proprio inizio della tribolata edizione dei Giochi è previsto per domani con la cerimonia inaugurale. (Virgilio Sport)

Ne parlano anche altre fonti

e Olimpiadi di Tokyo passeranno alla storia come le più care di sempre e sicuramente come il peggior affare per il Paese ospitante. Peraltro si stima che annullare i Giochi sull'onda dei contagi sarebbe costato ben 18 miliardi di euro. (AGI - Agenzia Italia)

Lo show di domani è senza pace: erano stati costretti alle dimissioni il direttore creativo Hiroshi Sasaki e l'autore delle musiche Cornelius (la Repubblica)

Quelle di Tokyo 2020 passeranno forse alla storia come le Olimpiadi degli ‘scandali’. Tokyo 2020, le accuse di bullismo e sessismo. (Newsby)

Tokyo 2020: le Olimpiadi più problematiche e innovative della storia

Tra i nuovi contagiati ci sono anche quattro residenti nel Villaggio Olimpico, tra cui due atleti. Tokyo 2020 ancora a rischio? (La Gazzetta dello Sport)

“Qui la temperatura è asfissiante – ha raccontato il Ct del ciclismo Davide Cassani -, e se dovesse esserci questo caldo sarà una corsa ad eliminazione. L’aumento delle temperature nella capitale giapponese rischia di rendere le gare dei Giochi ad eliminazione, specie in alcuni sport. (Sportface.it)

Con dolore ho realizzato che accettare l’offerta della mia partecipazione musicale alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 sarebbe stata una mancanza di rispetto verso molte persone”. Proprio come Tokyo 1964 marcò una nuova era per un Giappone dinamico e in pace, così Tokyo 2020 darà all’umanità fede nel futuro”. (Voci di Città)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr