Fanny Neguesha, attimi di terrore per l'ex di Balotelli: legata e minacciata in casa Lemina

Fanny Neguesha, attimi di terrore per l'ex di Balotelli: legata e minacciata in casa Lemina
Per saperne di più:
AreaNapoli.it SPORT

Tra di loro a nche la compagna del calciatore Fanny Neguesha, ex di Mario Balotelli.

I ladri avrebbero sottratto gioielli di lusso, abbigliamento e articoli in pelle per un valore complessivo di 300.000 euro

Attimi di terrore a Nizza, in Costa Azzurra, dove nella serata di domenica, intorno alle 21.30, tre uomini mascherati e incappucciati hanno fatto irruzione nell'abitazione di Mario Lemina, ex centrocampista della Juventus che oggi indossa la maglia del Nizza. (AreaNapoli.it)

Su altre testate

LEGGI ANCHE > > > CMIT TV Balotelli in Nazionale: “In Italia attaccanti gli allacciano le scarpe”. ‘Er Faina commenta poi la crescita di Balotelli negli ultimi anni: “Nella vita tutti facciamo un percorso, Mario è maturato negli anni ed è una grande persona. (SerieBnews.com)

Fanny derubata e minacciata in casa di Lemina: 300mila euro trafugati alla ex di Balotelli. vedi letture. Spaventosa rapina avvenuta a Nizza all'interno dell'abitazione dell'ex giocatore della Juventus Mario Lemina. (TUTTO mercato WEB)

Domenica sera, il 10 ottobre, tre malviventi – incappucciati e armati di pistole – si sono introdotti nella sua abitazione. Come racconta «L’Equipe» non è ancora chiara la dinamica della rapina, di certo i familiari di Lemina sono stati costretti all’immobilità. (Corriere della Sera)

Lemina, furto nella villa dell’ex Juve. Minacciate tre donne: ecco il messaggio della sua Fanny

E in casa, al momento della rapina, Fanny era con tre donne col quale ha vissuto momenti davvero drammatici. Nel frattempo, Fanny ed altre due donne sarebbero state minacciate e legate dai malviventi, che hanno svaligiato l’abitazione del calciatore del Nizza (CalcioToday.it)

28 anni, centrocampista del Nizza, ha giocato nella Juventus tra il 2015 e il 2017, vincendo due scudetti e due Coppa Italia EX JUVE — Lemina non era in casa: è in Africa con la nazionale del Gabon. (La Gazzetta dello Sport)

"Grazie per tutti i vostri messaggi e il vostro sostegno, siamo tutti sani e salvi e questa è la cosa più importante! I tre malviventi, la cui identità rimane ancora sconosciuta, hanno minacciato tre donne che si trovavano lì, prima di legarle. (Tuttosport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr