Cozze richiamate dal Ministero della Salute per pericolo tossicità: ecco tutte le marche

Cozze richiamate dal Ministero della Salute per pericolo tossicità: ecco tutte le marche
Investire Oggi SALUTE

In data 9 settembre sono state richiamate dal Ministero della Salute cozze di diverse marche.

Pericolo tossicità: cozze richiamate dal Ministero della Salute. Il Ministero della Salute richiama le cozze cotte alla tarantina con marchio Mareinsieme Idea commercializzate da Mancin Nadia Srl.

Per tutte e 4 le tipologie di cozze, il Ministero della Salute invita a non consumare il prodotto e riconsegnarlo al fornitore. (Investire Oggi)

Su altre testate

Sono in totale 563 le persone ricoverate in terapia intensiva, +4 da ieri, con 35 nuovi ingressi nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività oggi è al 2,3%. (Pagine Romaniste)

Lo comunica in una nota la struttura commissariale guidata dal generale, Francesco Paolo Figliuolo. Per quanto riguarda la terza dose che sarà somministrata a partire dal 20 settembre “verranno rese disponibili dosi addizionali di vaccino a m-RNA (BioNTech/Pfizer e Moderna) per l’avvio delle somministrazioni” (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Sono invece 57 le vittime registrate in un giorno, Curva stabile in tutto il resto del Paese. ROMA. (La Nuova Sardegna)

Circolare Ministero Salute 9 settembre seconda dose vaccino dopo Covid

Roma, 13 set. (LaPresse) – A seguito del parere favorevole espresso dalla Commissione Tecnico Scientifica dell’AIFA e del CTS, è in corso da parte del ministero della Salute un confronto con i tecnici delle regioni per la puntuale definizione della popolazione target, che riceverà dal 20 settembre la terza dose di vaccino anti-Covid. (LaPresse)

Gli ingressi giornalieri, secondo il bollettino del ministero della Salute, sono 36. Covid, domani si torna a scuola 12 settembre 2021. Sono 4.664 i nuovi casi di Covid registrati nel nostro Paese in 24 ore secondo il bollettino del Ministero della Salute. (Il Sole 24 ORE)

Chiarimenti in merito alla vaccinazione anti-COVID-19 in chi ha contratto un’infezione da SARS-CoV-2 successivamente alla somministrazione della prima dose di un vaccino con schedula vaccinale a due dosi. (Quotidiano Prevenzione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr