Entro quando iniziare i lavori con il 110 per non perdere la cessione del credito multipla

InvestireOggi.it ECONOMIA

Dunque, chi riceve il credito potrà utilizzarlo solo per pagare imposte e contributi previdenziali in F24.

Tali vincoli possono essere superati cedendo il credito entro il 7 febbraio.

Il credito che alla data del 7 febbraio è già stato oggetto di cessione potrà essere ceduto un’ulteriore volta.

Il credito che alla data del 7 febbraio è già stato oggetto di cessione potrà essere ceduto un’ulteriore volta

Entro quando iniziare i lavori con il 110 per non perdere la cessione del credito multipla?

(InvestireOggi.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

La norma non è ancora stata convertita in legge e per questo Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli-Fermo va in pressing per evitare effetti negativi su tutto il comparto edile. (Cronache Maceratesi)

Cessione del credito, cosa succede dal 7 febbraio 2022. Una misura che si rende necessaria per ridurre al minimo le possibili truffe, tra le quali molto diffusa è quella del riciclaggio Le variazioni in predicato di essere introdotte faranno modo che possa esserci per una sola volta la cessione dei bonus idonei. (INRAN)

Ma almeno per ora non sarà modificata, prima della sua entrata in vigore, la norma che prevede una stretta sulla cessione del credito per il Superbonus. Il decreto Sostegni ter, per scoraggiare le truffe, prevede che il credito di imposta sia cedibile una sola volta. (LA NOTIZIA)

Nello specifico, la norma contro le frodi nell’utilizzo dei bonus edilizia, introdotta nel Decreto Sostegni Ter, «andrebbe a limitare il credito d’imposta ad una sola cessione, vanificando tutta la validità delle agevolazioni. (Cronache Maceratesi)

C’è tuttavia una seconda chance di modifica rappresentata dalla conversione in legge del provvedimento da parte del Parlamento, che deve avvenire entro 60 giorni. La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il decreto legge che contiene l’articolo che muta le condizioni di cessione del credito per i bonus edilizi. (Guida Finestra)

E’ l’articolo 28 del dl a destare le maggiori preoccupazioni eliminando di fatto la possibilità di cessioni del credito “ a cascata” per tutti coloro che accedono alle detrazioni dei bonus edilizi. Introducendo un limite alle cessioni del credito, il Decreto Sostegni Ter di fatto limita le frodi, ma i problemi principali li genera ai normali cittadini, imprese e professionisti (Rinnovabili)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr